Bologna e Sampdoria tornano alla vittoria, rispettivamente contro Verona e Udinese e allungano sulla zona retrocessione; ancora in piena crisi il Torino che non va oltre il pareggio contro lo Spezia ridotto in dieci dall’8′ del primo tempo. Questo l’esito dei tre anticipi della 18/a giornata giocati ieri. E mentre Mihajlovic e Ranieri ritrovano serenità e fiducia, il destino di Marco Giampaolo sulla panchina granata è appeso un filo; si sono intensificate nelle ultime ore le voci di un imminente esonero del tecnico con il presidente Cairo pronto ad affidare la guida tecnica a uno tra Donadoni, Semplici e Nicola.

Bologna-Verona, felsinei di rigore: Orsolini firma il gol della vittoria

Sinisa Mihajlovic aveva chiesto ai suoi una reazione immediata al pesante ko di Marassi contro il Genoa. Il tecnico del Bologna è stato subito accontentato: con un calcio di rigore trasformato da Orsolini al 19’’ i felsinei hanno battuto 1-0 un Verona falcidiato dalle assenze e conquistato tre punti preziosi in chiave salvezza. Un successo di misura solo nella dimensione numerica; i padroni di casa hanno mancato il raddoppio in più occasioni al cospetto di un avversario resosi pericoloso solo nelle ultime fasi della gara. E’ lo stesso Ivan Juric ad ammettere la superiorità degli avversari: “Il Bologna ha vinto con merito – la sincerità del tecnico scaligero -; Lazovic e Di Carmine hanno avuto l’occasione di segnare, ma nel primo tempo anche loro avrebbero potuto raddoppiare”. Soddisfatto Mihajlovic: “Avevo chiesto ai miei umiltà, coraggio e determinazionei: i ragazzi mi hanno ascoltato”.

Torino-Spezia, granata a secco: Giampaolo a rischio esonero

Non è bastato giocare in superiorità numerica per ottanta minuti abbondanti; allo stadio Grande Torino i granata non sono andati oltre lo 0-0 contro lo Spezia ridotto in dieci dall’8′ per l’espulsione di Vignali. Un risultato che considerato quanto prodotto dalle due squadre nell’arco dei novanta minuti va anche stretto ai bianconeri, vicini alla rete del vantaggio con Gyasi, Marchizza e Piccoli. Il Toro ha sfiorato il gol solo in una circostanza, al 90′ con Ansaldi che in piena area di rigore ha preso il palo con Provedel battuto.

Furibondo a fine partita il presidente granata Urbano Cairo: “E’ stata la peggiore gara della stagione; non avevo mai visto giocare così male questa squadra. Giampaolo comunque resta”. Una conferma che non convince e che non allontana i rumors su un possibile esonero del tecnico italo-svizzero: Donadoni, Nicola e Semplici sarebbero pronti a prenderne il posto.

La Samp si rialza subito: Torregrossa regala il 2-1 contro l’Udinese

L’eroe della serata in casa doriana è l’ultimo arrivato: Ernesto Torregrossa, ventottenne attaccante preso in prestito dal Brescia ha realizzato a nove minuti dalla fine il gol che ha deciso la sfida contro l’Udinese; il 2-1 ha premiato la forza di volontà dei blucerchiati padroni di casa capaci di rimontare la rete del solito imprendibile De Paul ad inizio ripresa. Al 67′ il pareggio di Candreva su un calcio di rigore concesso per un fallo di Mandragora ai danni dello stesso ex Inter; poi, a nove minuti dalla fine, il perentorio stacco di testa di Torregrossa che ha regalato tre pesantissimi punti alla Samp.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here