Tante emozioni al Vigorito: quattro gol regolari, due (uno a testa) annullati dal Var e alla fine un pareggio che può essere accettato serenamente da tutti, soprattutto dal nuovo tecnico granata, Davide Nicola. E’ questa la sintesi di Benevento-Torino, primo anticipo della 19/a e ultima giornata del girone d’andata; il risultato di 2-2 matura in virtù della grande rimonta degli ospiti. Sotto 2-0 grazie alle reti di Viola su rigore al 31’ e di Lapadula a inizio ripresa, il Toro ha arpionato il pareggio con la doppietta del ritrovato Simone Zaza. L’ex juventino proprio al 94’ ha regalato il primo punto al suo nuovo allenatore.

Mastica amaro il Benevento che ha a lungo accarezzato il sogno di chiudere il girone d’andata a ventiquattro punti, un risultato storico per il club campano; la classifica sorride comunque ai giallorossi, undicesimi con ventidue punti, sette lunghezze di vantaggio sulla zona retrocessione.

Pippo Inzaghi non fa drammi: “Grande prestazione dei ragazzi”

Vede il bicchiere mezzo pieno Pippo Inzaghi, nonostante il pareggio incassato in pieno recupero che sa di beffa: “Quando sei rammaricato per aver pareggiato al 94′ contro gente del calibro di Zaza e Belotti vuol dire che sei sulla strada giusta – sottolinea il tecnico dei campani -. Andrea e Simone formano una coppia d’attacco straordinaria, che indossa la maglia della Nazionale e che può mettere in difficoltà chiunque. Non si può prendere un gol in contropiede, a ventiquattro punti avremmo potuto sognare qualcosa di importantissimo. Ora ci rimboccheremo le maniche, ma sono molto felice perchè, in emergenza abbiamo tenuto testa ad un avversario che non può essere considerato un concorrente per la salvezza visto i valori che ha”.

E a chi gli domanda di possibili operazioni di mercato, Superpippo risponde così: “I nuovi acquisti saranno i tanti infortunati che piano piano stiamo recuperando; la rosa di questa squadra, quando è al completo, mi soddisfa in pieno”.

Nicola, punto e a capo: “Che carattere! Ora rimontiamo”.

Non può non essere soddisfatto, Davide Nicola. Il tecnico del Torino, in un pensiero affidati ai social network, esalta la prova di carattere dei suoi capace di rimontare due gol di svantaggio contro il Benevento: “Ciò che vogliamo raggiungere, lo raggiungeremo con i fatti e non con le parole. Grazie all’alchimia di un gruppo che è vivo più che mai e che stasera lo ha dimostrato con forza. Ora avanti così, con questo carattere, migliorando ancora”.

Il punto strappato in extremis ieri sera al Vigorito non cambia granchè in ottica salvezza – il Toro rimane ancorato in piena zona retrocessione – ma vale moltissimo per il morale e lo spirito del gruppo. La prossima sfida in programma venerdì prossimo allo Stadio Grande Torino contro la Fiorentina ha già il sapore dell’ultima spiaggia.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here