La Sampdoria chiude in bellezza il girone d’andata. Al Tardini contro un Parma sempre più disperato, nel posticipo della 19/a e ultima giornata del girone d’andata, i blucerchiati si sono imposti per 2-0 grazie ai gol di Yoshida e Keita Balde nel primo tempo. Una gara condizionata dagli errori sottoporta dei ducali e da almeno un paio di strepitosi interventi salva risultato del portiere blucerchiato Audero; il cinismo e la concretezza dei liguri ha poi fatto il resto. Questo risultato consente alla squadra di Ranieri di consolidare il rassicurante decimo posto in classifica, mentre conferma i tanti problemi dei ducali che il tecnico Roberto D’Aversa è chiamato a risolvere prima che sia tardi.

D’Aversa alza la voce: “Dobbiamo crescere in fretta”

Mastica amaro Roberto D’Aversa. Il tecnico del Parma è deluso dal risultato della sfida contro la Samp; un ko che complica ulteriormente il cammino verso la salvezza. “Ci siamo trovati nel primo tempo sotto di due gol dopo un palo, una traversa e un salvataggio sulla linea. In un momento di difficoltà, dove non tutti i giocatori sono al 100%, nel momento in cui si va sotto di due gol è inevitabile avere dei problemi. Per cambiare l’inerzia della partita c’era bisogno di forze fresche ma in questo momento abbiamo problemi di organico”.

La classifica è oggettivamente deficitaria: tredici punti sono davvero pochi. “Da quando sono arrivato abbiamo fatto delle buone prestazioni: contro il Sassuolo meritavamo di vincere, oggi ci siamo trovati sotto di due gol non meritando questo passivo. E’ chiaro che dobbiamo ragionare sui motivi per cui non riusciamo a vincere le partite. Per salvarci – sottolinea D’Aversa -, dovremo giocare con il coltello tra i denti. In questo momento c’è da lavorare e da migliorare l’aspetto fisico, ma bisogna crescere in fretta anche dal punto di vista psicologico”.

Ranieri sorride e sfida la Juve: “Ce la giocheremo”

Claudio Ranieri ride sotto i baffi. Il tecnico della Samp è entusiasta del campionato fin qui disputato dai suoi e della vittoria contro il Parma, la seconda consecutiva: “Sono molto soddisfatto dei miei giocatori, anche se nel primo tempo abbiamo lasciato troppe palle gol. Abbiamo rischiato troppo, e oggi Audero si è superato: sta facendo un campionato ottimo. Poi siamo stati bravi a venirne fuori, nel secondo tempo abbiamo gestito la gara con grande disinvoltura. Loro ci hanno provato in tutti i modi, ma siamo stati molto attenti. Fare punti con questo Parma, e sono convinto che il Parma si salverà, non è affatto scontato”.

Domenica prossima i blucerchiati ospitano la Juventus in una sfida più incerta ed equilibrata di quanto dica la classifica: “Prepareremo questa gara nel migliore dei modi; abbiamo già battuto l’Inter, vogliamo regalarci un’altra grande impresa”.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here