Serie A

Stoica Fiorentina: contro il Torino strappa l’1-1 in nove

Un punto per uno fa male soprattutto al Torino. Nel primo anticipo della 20/a giornata, allo stadio Grande Torino termina 1-1 la sfida tra i granata e la Fiorentina. Ma a gioire del pareggio è solo la squadra viola, capace di resistere in nove contro undici per oltre venticinque minuti e di strappare un risultato utile.

La gara si accende da subito; nel primo tempo il palo nega la gioia del gol a Vlahovic mentre è la traversa a dire no alla conclusione di Simone Zaza. Ma è la ripresa a riservare le maggiori emozioni: in apertura il Var annulla un gol di Vlahovic; al 61’ viola in dieci per l’espulsione di Castrovilli. Il Torino ci crede ma sono gli ospiti a passare grazie a un gol gioiello di Franck Ribery; i granata cercano la rimonta e al 71’ si ritrovano in doppia superiorità numerica a causa dell’espulsione di Milenkovic. L’area viola si trasforma in una trincea; Singo centra un’altra traversa ma il pareggio granata giunge solo all’88’ grazie alla zampata vincente di Andrea Belotti. Il Toro esce dal campo a capo chino, la Fiorentina sorride.

Prandelli applaude i suoi: “Grande prova, meritavamo di vincere”

 

Cesare Prandelli si presenta con un sorriso a microfoni e taccuini nel dopo partita del Grande Torino. Il tecnico viola è ampiamente soddisfatto del punto conquistato dai suoi in doppia inferiorità numerica: “Difficile commentare gli ultimi minuti, eravamo in vantaggio ma in nove è tutto complicato. Ringrazio i miei giocatori perché hanno lottato e tenuto, e con una grande prestazione stavano per portare i tre punti a casa”. Prandelli preferisce non commentare le due espulsioni di Castrovilli e Milenkovic: “Non l’ho mai fatto; sarei di parte”.

La Fiorentina sembra in crescita nel gioco.

“In questo momento chiedo soprattutto le prestazioni, non parto con l’idea di giocar bene. Nel calcio di oggi ci sono più partite nella partita, a volte c’è da attaccare e altre da difendere, ma sempre con compattezza. L’abbiamo fatto bene e a parer mio avremmo meritato di vincere”.

Nicola non butta via il punto: “C’è molto da lavorare, va bene così”

Davide Nicola per ora si accontenta. Il tecnico del Torino accetta senza fare drammi il pareggio contro la Fiorentina. Serena e lucida la disamina dell’allenatore granata: “Dopo il secondo rosso non si è più giocato, il gioco era molto spezzettato. Questa è una squadra che sta cercando di assumere una nuova identità, che sta cercando di fare un certo tipo di partita, e sono soddisfatto per ora. Il percorso è lungo – sottolinea ancora una volta -, quando si lotta per la salvezza ci sono diverse componenti, la testa non va di pari passo con il fisico e si fanno degli errori, ma a me gli errori non interessano. Nel complesso loro hanno avuto tre occasioni e noi sette. La Fiorentina ha già una nuova identità, noi sappiamo di dover crescere ancora molto; per adesso sono soddisfatto ma so che possiamo fare molto di più“.

 

Related Articles

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button