Il Manchester United in questo inizio 2021 ha ritrovato la qualità di Paul Pogba. La crescita nelle prestazioni e nei risultati della squadra inglese (attualmente prima in classifica insieme al Manchester City ma con due partite in più) passa anche dal miglioramento del nazionale francese. Attualmente però il futuro professionale del giocatore sembra molto incerto a causa di un contratto in scadenza a giugno 2022. Pogba di recente ha sottolineato che il suo unico interesse in questo momento è fare il meglio con la squadra inglese. A fine stagione verrà valutato insieme alla società cosa sarà meglio per entrambi le parti. Intanto però Mathias Pogba, fratello del centrocampista francese, in una recente intervista ha lasciato intendere la possibilità concreta di un addio di Pogba al Manchester United a fine stagione.

Mathias Pogba sul futuro professionale di suo fratello Paul

Mathias Pogba, ospite a ‘El Chiringuito Tv’, si è soffermato sul futuro professionale di suo fratello Paul. Ha infatti dichiarato: “Se il Manchester United vuole guadagnare con Paul deve venderlo a giugno”. Parole che potrebbero essere un segnale diretto alla società inglese affinché valuti una cessione di Pogba a fine stagione. Con un contratto in scadenza a giugno 2022, l’unica possibilità di conferma per il nazionale francese al Manchester United è un rinnovo di contratto la prossima estate. Il rischio infatti è che il giocatore possa liberarsi a parametro nel 2022. Considerando i soldi spesi per acquistarlo nel 2016 (100 milioni di euro), sarà una grave perdita economica un’eventulale partenza gratis di Pogba. Allo stesso tempo, nell’attuale situazione economica del calcio mondiale, sembra improbabile che il francese possa firmare alle stesse cifre che attualmente percepisce.

Paul Pogba guadagna circa 16 milioni di euro a stagione

Attualmente il centrocampista francese Paul Pogba ha un contratto fino a giugno 2022 con il Manchester United a circa 16 milioni di euro a stagione. Difficile che, in caso di rinnovo di contratto, gli venga garantita la stessa somma considerando la crisi economica che sta riguardando il mondo del calcio. Situazione che potrebbe essere ‘sfruttata’ dalla Juventus, che potrebbe offrire un progetto sportivo molto importante al nazionale francese. La società bianconera potrebbe quindi investire sul giocatore anche se la dirigenza sta lavorando anche a delle possibili alternative.

Piacciono anche Aouar e Locatelli

La prima alternativa a Paul Pogba per la Juventus sembrerebbe essere il centrocampista del Lione Houssem Aouar. I buoni rapporti professionali fra il presidente della società francese Aouar e quello della Juventus Agnelli potrebbe favorire un’eventuale trattativa. Il classe 1998 ha una valutazione di mercato di circa 55-60 milioni di euro, più o meno lo stesso prezzo di Paul Pogba. Altro nome che piace alla società bianconera è quello di Manuel Locatelli, centrocampista del Sassuolo. La valutazione del nazionale italiano è di circa 35-40 milioni di euro, prezzo destinato ad incrementare nei prossimi mesi. Il classe 1998 infatti è probabile che sia convocato per gli Europei 2021, con buone possibilità di giocare titolare.

Un eventuale investimento su uno dei giocatori prima menzionati potrebbe essere finanziato da alcune cessioni. Potrebbero partire in estate Adrien Rabiot, Aaron Ramsey e Federico Bernarderschi.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here