Il super Genoa di Ballardini apre ufficialmente la crisi in casa Napoli. A Marassi, nell’ultimo anticipo della 21/a giornata, gli scatenati rossoblu, alla quarta vittoria nelle ultime cinque giornate, si impongono 2-1 grazie a una doppietta dell’ex azzurro Goran Pandev mettendo seriamente a rischio la panchina di Rino Gattuso. Il Napoli, a segno con Politano al 79′, perde l’ennesima gara dopo aver costruito molto e sprecato altrettanto; le solite amnesie difensive costano una partita che alla luce del ko della Roma avrebbe potuto significare aggancio alla zona Champions. Il Genoa dal canto suo viaggia a una media scudetto e dall’alto dei suoi 24 punti può considerarsi ormai fuori pericolo.

Gattuso sconsolato: “Perdiamo partite in fotocopia”

E’ il ritratto della delusione, Rino Gattuso. Il tecnico del Napoli che si giocherà il posto contro l’Atalanta in Coppa Italia e sabato contro la Juve al Maradona, giudica positiva la prestazione dei suoi ma se la prende per i soliti errori in fase difensiva:

“Non c’è molto da dire; ho visto la stessa gara persa con lo Spezia.  Gli errori ci sono, ma li stiamo pagando a caro prezzo. Devo fare solo i complimenti ai ragazzi; abbiamo creato tantissimo, preso una traversa e un palo ma ci siamo fatti due gol da soli. C’è tanto rammarico, quest’anno stiamo prendendo molti gol in fotocopia che ci hanno penalizzato”.

Da cosa nascono questi errori?

“È una questione anche di postura: Maksimovic si è aperto poco, abbiamo fatto un giro palla con Manolas e gliel’ha ridata. Ci può stare, ci sta girando male. Per giocare in un certo modo bisogna lavorare, e c’è un attenuante, perché stiamo recuperando e non giocando. È vero che è un problema che hanno anche altre squadre, ma noi lo stiamo pagando a caro prezzo”.

Nel complesso avete concesso poco al Genoa:

“Complimenti alla mia squadra, ma quest’anno abbiamo perso molte partite in fotocopia. Abbiamo regalato tanto, ed è anche vero che quando costruiamo tanto facciamo fatica”.

Cosa la preoccupa in questo momento?

“I numeri non mentono, e non è la prima partita in cui costruiamo tanto, concediamo poco e perdiamo. C’è rammarico, ti deve bruciare, ma vai avanti. È però da tanto che si verifica questa situazione”.

Ballardini al settimo cielo: “Questo è un gruppo di persone serie”

Davide Ballardini è ovviamente soddisfatto; il successo contro il Napoli proietta il Genoa all’undicesimo posto, ormai distante otto punti dalla zona retrocessione. Il tecnico dei grifoni però ha qualcosa di ridire sulla prestazione dei suoi:

“Avremmo potuto essere più bravi nella gestione della palla, a tratti. È vero che giocavamo contro una grande squadra, ma noi sappiamo gestire meglio la palla. Stasera non siamo stati così brillanti”.

Però 13 punti conquistati nelle ultime cinque gare non sono una casualità:

“Assolutamente no. Il Genoa sta dimostrando di avere dei giocatori molto seri, di essere una squadra. E quando le cose stanno così e in rosa hai giocatori di qualità, i risultati vengono di conseguenza”.

 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here