Un turno favorevole alle squadre di vertice. Ad eccezione dell’Atletico Madrid, nei quattro principali campionati esteri questo fine settimana ha visto tutte le battistrada consolidare il proprio primato in classifica; in un caso, quello del Manchester City, addirittura aumentare il vantaggio su chi insegue. Vediamo come nel dettaglio:

Premier League: il Manchester City travolge il Liverpool e va in fuga

Il campionato inglese si tinge sempre più di biancoceleste. Nel big match della 23/a giornata ad Anfield Road gli Sky Blues di Guardiola hanno travolto il Liverpool con un perentorio 4-1: la doppietta di Gundogan, l’acuto di Sterling e il sigillo del giovane Foden lanciano i Citizens in una fuga che non conosce ostacoli; sono cinque adesso i punti di vantaggio del City sui cugini del Manchester United, bloccato sul pirotecnico 3-3 dall’Everton di Ancelotti. Resta al terzo posto il Leicester che al Molineux blocca i Wolves sullo 0-0. Si riapre invece la corsa al quarto posto, sempre occupato dal Liverpool ma con un solo punto di vantaggio sul Chelsea che centra contro lo Sheffield United la terza vittoria consecutiva. Si rifa sotto anche il Tottenham di Mourinho, agevole 2-0 sul West Brom. Infine, in coda passo avanti decisivo del Newcastle che con il 3-2 sul Southampton vola a +10 sul terzultimo posto.

LaLiga: frena l’Atletico, avanzano Barca e Siviglia

Forse è ancora presto per parlare di campionato riaperto nella lotta al titolo, ma il pareggio della capolista Atletico Madrid contro il modesto Celta Vigo ridà ossigeno e speranze alle inseguitrici. Al Wanda Metropolitano i Colchoneros, alle prese con un mini focolaio di Covid, non vanno oltre il pareggio contro i galiziani: la doppietta del solito Luis Suarez ribalta il gol di Mina, ma proprio al 90’ arriva il gol del definitivo 2-2 ad opera dell’ex centravanti del Benfica, Facundo Ferreyra. Ad approfittare del passo falso dei biancorossi è il Barcellona che a Siviglia supera 3-2 il Betis con un gol di Trincao all’87’. Consolida il quarto posto il Siviglia: nel 3-0 degli andalusi sul Getafe va a segno anche il nuovo acquisto, Papu Gomez. In coda, l’Alaves si aggiudica per 1-0 il drammatico spareggio salvezza con il Valladolid.

Bundesliga: vincono le prime cinque. Dortmund, ancora un ko

La 20/a giornata in Bundesliga può essere considerata una tappa di trasferimento; i risultati hanno visto le prime cinque della classifica conquistare i tre punti e consolidare le rispettive posizioni. Basta un gol dell’ex juventino Coman al Bayern per piegare 1-0 l’Herta Berlino; tutto facile anche per il RB Lipsia che alla Veltins Arena travolge per 3-0 il fanalino di coda Schalke 04. Senza problemi anche Wolfsburg2-0 ad Augsburg -, Francoforte3-1 ad Hoffenheim – e Leverkusen, roboante 5-2 sullo Stoccarda. Perde terreno il Borussia Dortmund sconfitto 2-1 a Friburgo. In coda, colpaccio del Colonia che batte 2-1 il Borussia Monchengladbach.

Ligue1, vincono le prime quattro; Marsiglia in caduta libera

Non conoscono ostacoli di sorta. Le prime quattro della classifica continuano a inanellare vittorie e anche la 24/a giornata non fa eccezione. Passa 2-0 a Nantes la capolista Lilla; senza problemi anche l’Olympique Lione di Rudi Garcia che liquida con un perentorio 3-0 lo Strasburgo. Bastano 24 minuti al Paris Saint Germain per liquidare un OM in caduta libera; i gol di Mbappè e Icardi regalano il 2-0 ai capitolini che restano al terzo posto con tre punti di vantaggio sul Monaco; i monegaschi passano a Nimes con un rocambolesco 4-3. In coda, vince solo il Lorient che con l’1-0 sul Reims stacca di tre lunghezze la zona retrocessione.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here