Serie A

Pioli glissa sui rinnovi: “Conta solo battere lo Spezia”

Stefano Pioli ha un solo pensiero e un solo obiettivo: conquistare altri tre punti domani contro lo Spezia, nel terzo anticipo della 22/a giornata. Il tecnico del Milan presenta così la sfida di domani contro i bianconeri di Italiano:

Come arriva il Milan alla gara di domani?

“La preparazione è stata fatta per arrivare pronti e determinati, contro un avversario che ci aveva creato difficoltà nella gara d’andata e che ha battuto il Napoli e la Roma”.

Ha letto delle parole di stima di Gazidis nei suoi confronti?

“Le parole di Ivan mi hanno fatto piacere, siamo in sintonia e il nostro rapporto è cresciuto nel tempo. Vogliamo portare in alto il Milan”.

Come avete fatto a superare i momenti difficili? Siete comunque a restare uniti:

“Le divisioni all’interno del club non le ho mai avvertite, il club ci ha sempre tutelato nei momenti difficili; abbiamo lavorato tutti insieme per costruire un ambiente determinato e serio, tutte le componenti sono state importanti. Su queste basi dobbiamo continuare a lavorare con serietà e unione”.

Che settimana è stata? Siete riusciti a lavorare con la giusta intensità?

“Abbiamo passato una buona settimana,;tutti tranne Daniel Maldini e Brahim Diaz hanno lavorato bene, hanno recuperato la loro condizione e ho un certo margine di scelta per la gara di domani. E’ una gara importante, abbiamo iniziato con il piede giusto il girone di ritorno e vogliamo continuare su questa strada. Abbiamo doppie scelte per ogni ruolo e spero che l’organico sia completo anche in futuro. E’ importante avere un organico completo per gestire le partite, sia con gli undici titolari che con le alternative per modificare le partite in corso”.

La questione dei rinnovi rischia di compromettere la serenità all’interno di Milanello?

“Il club e l’area tecnica hanno fatto la loro proposta, siamo fiduciosi di poter continuare insieme. Non ci sono situazioni di poca serenità, tutti i giocatori sono concentrati e determinati. Il club sta costruendo qualcosa di importante”.

Dove vedi meglio Leao, in quale zona del campo?

“E’ stato bravo a lavorare in tante posizioni: ha giocato punta, esterno e trequartista, la sua crescita è evidente. Il suo ruolo migliore comunque è a sinistra, ma può giocare in tante posizioni”.

Avete già affrontato la questione della presenza di Ibrahimovic a Sanremo? 

“No, perchè il nostro Festival in questo momento è il campo, mancano cinque partite per quella data, ci sarà tempo per organizzare tutto al meglio”.

E’ servito uscire dalla Coppa?

“Ci è dispiaciuto uscire, ma ne abbiamo approfittato per ricaricare le pile, sono state due settimane utili, alcuni giocatori avevano bisogno di lavorare a Milanello”.

Related Articles

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button