La sconfitta in campionato contro lo Spezia ha minato un po’ le certezze del Milan, che ha perso il primo posto a favore dell’Inter. La squadra di Conte infatti ha colto l’occasione e ha battuto la Lazio. Un successo che porta i nerazzurri al primo posto a 50 punti, uno in più dei rossoneri. L’occasione di riscatto ci sarà già da giovedì 18 febbraio alle ore 18:55 in Europa League contro la Stella Rossa di Belgrado. Pioli dovrebbe fare turnover in previsione derby della prossima giornata di campionato. Dovrebbe essere confermato titolare nella competizione europea anche Gianluigi Donnarumma, il nazionale italiano in questa stagione ha dimostrato più volte di essere decisivo. Attualmente però il giocatore va in scadenza di contratto a giugno 2021. Serve necessariamente un rinnovo anche perché il rischio per il Milan è perderlo a parametro zero.

Donnarumma vorrebbe rinnovare il suo contratto con il Milan

Il portiere del Milan Gianluigi Donnarumma nelle prossime settimane dovrà necessariamente incontrare la società rossonera per discutere l’eventuale rinnovo di contratto. Un’intesa non semplice da raggiungere anche se la volontà del nazionale italiano sarebbe quella di continuare a giocare nel Milan. Per questo il portiere avrebbe invitato il suo agente sportivo Mino Raiola a trovare un’intesa, cercando di ottenere uno stipendio adeguato alle sue qualità. La distanza fra le parti sembra evidente. Da una parte il Milan non vorrebbe andare oltre i 7 milioni di euro a stagione. Il giocatore invece ne vorrebbe almeno 10 milioni di euro a stagione, diventando il giocatore più pagato della squadra rossonera. Di certo un eventuale addio di Donnarumma per il Milan costringerebbe la società rossonera a trovare un’alternativa valida al nazionale italiano. Considerando il suo valore, serviranno decine di milioni per acquistare un portiere del livello di Donnarumma.

Le società interessate a Gianluigi Donnarumma

Fra l’altro non mancano le società interessate al portiere, dal Chelsea al Real Madrid fino ad arrivare alla Juventus. Proprio la società bianconera da tempo segue le prestazioni sportive del portiere italiano. Sarebbe fra l’altro una grande occasione di mercato che permetterebbe alla Juventus anche di monetizzare da un’eventuale cessione di Szczesny. Se infatti dovessero arrivare il nazionale italiano, l’attuale titolare della Juventus lascerebbe inevitabilmente Torino. Fra l’altro piace al Borussia Dortmund ed una valutazione di mercato di circa 35-40 milioni di euro. A proposito di portieri, nelle ultime ore si parla anche di un possibile addio al calcio giocato di Gianluigi Buffon. Se così fosse la Juventus avrebbe individuato come sostituto l’attuale secondo portiere del Barcellona Neto.

In caso di addio di Buffon potrebbe arrivare Neto

Se Gianluigi Buffon dovesse decidere di appendere gli scarpini al chiodo, la Juventus potrebbe decidere di investire sul secondo portiere del Barcellona Neto. Il brasiliano è una vecchia conoscenza della Juventus avendo giocato due stagioni a Torino, dal 2015 al 2017. La sua valutazione di mercato è di circa 10 milioni di euro. Neto sarebbe ritenuto un profilo ideale dal tecnico Pirlo in quanto bravo con i piedi. La Juventus in questa stagione ha dimostrato di utilizzare molto il portiere per avviare le azioni.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here