La sconfitta in campionato contro il Napoli potrebbe compromettere la scalata al vertice della Serie A da parte della Juventus. La distanza dalla vetta attualmente è di otto punti, che potrebbero essere ridotti se la squadra di Pirlo dovesse vincere nel recupero della terza giornata di campionato contro il Napoli. Nel frattempo però sorprende la scelta di Pirlo di cambiare continuamente la formazione titolare. Anche contro il Napoli l’allenatore bianconero ha deciso di fare un po’ di turnover relegando in panchina giocatori come McKennie e Kulusevski. Sull’argomento si sono soffermati gli ospiti di Sky Calcio Club, programma televisivo della nota emittente satellitare in onda la domenica dopo le 22:30. Il conduttore del programma Fabio Caressa ha lanciato una provocazione agli ospiti presenti. Ha infatti dichiarato: “Forse Pirlo cambia troppo, anche quando non ci sono le coppe”.

Fabio Caressa sulla Juventus di Andrea Pirlo

Secondo il giornalista sportivo Fabio Caressa, uno dei motivi per cui la Juventus sta avendo dei risultati altalenanti è per la scelta del tecnico Andrea Pirlo di cambiare formazione ogni partita. Il giornalista ha voluto confrontare la Juventus con l’Inter, con Antonio Conte che ha trovato l’equilibrio di squadra schierando sempre gli stessi giocatori. Di certo, il tecnico pugliese ha il vantaggio di giocare in un’unica competizione (il campionato) dopo che l’Inter è uscita prima dalla Champions League e poi dalla Coppa Italia.

Della stessa idea di Caressa anche l’opinionista di Sky Sport Beppe Bergomi. Secondo quest’ultimo infatti il segreto dei successi è proprio lo schierare sempre gli stessi giocatori. L’ex difensore dell’Inter ha voluto menzionare nello specifico Massimiliano Allegri. L’ex tecnico della Juventus, come ricordato da Bergomi, quando fu ospite a Sky Calcio Club sottolineò l’importanza di schierare sempre gli stessi undici titolari.

Andrea Pirlo condizionato dagli infortuni

Di certo Andrea Pirlo nelle ultime partite è stato condizionato anche dagli infortuni. L’assenza di Arthur Melo e Cuadrado (potrebbero rientrare nel match di campionato contro l’Hellas Verona il 27 febbraio) hanno pesato sulle scelte dell’allenatore bianconero. Sarà interessante vedere la formazione che Pirlo schiererà contro il Porto. Mancheranno dai titolari, oltre a Arthur Melo e Cuadrado, anche Bonucci e Dybala. Quest’ultimi sono partiti con la squadra ma non saranno a disposizione. Entrambi potrebbero recuperare per il match di campionato contro il Crotone previsto lunedì 22 febbraio alle ore 20:45 all’Allianz Stadium di Torino.

La probabile formazione della Juventus contro il Porto

Il tecnico della Juventus Andrea Pirlo contro il Porto dovrebbe schierare in porto Szczesny. In difesa Danilo dovrebbe essere il titolare sulla fascia destra, De Ligt e Chiellini centrali mentre Alex Sandro dovrebbe giocare sulla fascia sinistra. A centrocampo Chiesa dovrebbe giocare sulla fascia destra, Bentancur e Rabiot mediani mentre McKennie dovrebbe essere il titolare sulla fascia sinistra. Nel settore avanzato Kulusevski potrebbe giocare al fianco di Cristiano Ronaldo. Lo svedese sarebbe preferito ad Alvaro Morata, in un momento di forma non ideale. Il match si giocherà in terra portoghese mercoledì 17 febbraio alle ore 21:00. Il ritorno all’Allianz Stadium di Torino è previsto fra tre settimane, ovvero il 9 marzo alle ore 21:00.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here