Serie A

Gli anticipi di A: Genoa-Verona 2-2; Sassuolo-Bologna 1-1

Genoa-Verona 2-2

Non perde da oltre un mese e con il prezioso pareggio ottenuto in extremis contro il solito ottimo Verona la salvezza può dirsi virtualmente acquisita. E’ il ruolino di marcia del ‘nuovo’ Genoa di Ballardini che in uno degli anticipi della 23/a giornata, contro gli scaligeri dell’ex tecnico rossoblu Ivan Juric, trova l’ennesimo risultato utile consecutivo.

Il match del Luigi Ferraris finisce 2-2 al termine di novanta minuti combattuti, a tratti anche divertenti. A recriminare di più sono senza dubbio gli ospiti che in vantaggio 2-1 fin oltre il 90’, subiscono il pareggio proprio nel terzo minuto di recupero con un gran tiro da lontano di Badelj che fulmina Silvestri e regala ai grifoni un insperato quanto preziosissimo punto.

Ballardini frena: “La salvezza è tutta da conquistare”

Davide Ballardini è ovviamente soddisfatto, ma invita a non correre con l’entusiasmo. Il tecnico del Genoa analizza il 2-2 arpionato in extremis contro il Verona: “Un pareggio conquistato con il cuore. La gara è stata difficilissima, non eravamo in una gran serata. Ma meritavamo di pareggiare. Ora però restiamo con i piedi per terra. I ragazzi sanno che c’è ancora molto da fare”.

Avete trovato la scintilla giusta con l’uomo in meno?

“E’ così. Volevamo pareggiare la partita, con tutte le difficoltà che c’erano abbiamo giocato spesso nella metà campo avversaria. Il pareggio è arrivato da un calcio d’angolo perché eravamo lì”.

I rimpianti di Juric: “Peccato, era quasi fatta”

Ivan Juric plaude i suoi per la prestazione, ma è vivo il rammarico per la vittoria sfumata in extremis: “I ragazzi hanno dato tutto, avrebbero meritato di uscire con i tre punti. Gli errori di Lasagna? Kevin è forte, si sbloccherà”.

Sassuolo-Bologna 1-1

Il derby emiliano finisce senza vincitori nè vinti. Al Mapei, nel terzo anticipo del sabato della 23/a giornata, la sfida tra Sassuolo e Bologna termina 1-1. Una gara combattuta ma condizionata dall’espulsione del difensore rossoblu, il diciottenne scozzese Hickey; un provvedimento preso per l’intervento del Var e che ha sollevato un vespaio di polemiche. In quel momento, eravamo al 30’, i felsinei erano avanti grazie a un gol di Soriano. Il Sassuolo ha approfittato della superiorità numerica trovando il pareggio con il solito Caputo a inizio ripresa.

Mihajlovic furibondo: “Espulsione assurda”

Sinisa Mihajlovic è furioso; al tecnico del Bologna, al di là del risultato, non va giù l’espulsione di Hickey: “Sono arrabbiato. Fino all’espulsione non c’è stata partita; poi tutto è cambiato, loro hanno esercitato una netta supremazia territoriale ma i ragazzi si sono difesi bene non rischiando quasi niente”.

Mihajlovic prosegue poi nella sua polemica contro la squadra arbitrale: “Non capisco come sia possibile non fischiare fallo e poi buttare fuori un giocatore. Non siamo fortunati con gli arbitri, questo episodio ha rovinato la partita. Peccato per il gol subito, frutto di un rimpallo. Comunque i ragazzi meritano solo applausi”.

De Zerbi sincero: “L’espulsione non c’era”

Roberto De Zerbi fa professione di sincerità. Il tecnico del Sassuolo dice la sua sull’espulsione di Hickey al 30’ del primo tempo con il Bologna avanti 1-0: “Il rosso non c’era e ha condizionato la gara. In superiorità numerica abbiamo dominato e avremmo dovuto vincere. Alla fine il pareggio è un risultato accettabile”.

 

Related Articles

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button