Andrea Pirlo non è più disposto a tollerare altri passi falsi. Il tecnico della Juventus, alla vigilia del match contro lo Spezia, anticipo della 25/a giornata, scuote il gruppo obbligato dopo il pareggio del Bentegodi a non perdere altro terreno nei confronti di Inter e Milan: “Dobbiamo pensare di vincerle tutte da qui al termine del campionato; purtroppo abbiamo accumulato un certo ritardo da chi ci precede in classifica ma con quattordici giornate da giocare tutto è ancora possibile”.

Per i campioni d’Italia c’è da superare l’ostacolo Spezia che non più tardi di dieci giorni fa ha battuto il Milan dominando in lungo e in largo: “Affrontiamo una buona squadra che sta dimostrando di essere all’altezza della serie A. Contro il Milan ha disputato novanta minuti di altissimo livello, guai a sottovalutarli”.

Non diminuisce il numero degli infortunati. Morata forse in panchina

Capitolo infortuni; anche contro i bianconeri di Italiano, la Juve deve fare la conta degli indisponibili. Bonucci, Chiellini, Cuadrado, Arthur e Dybala non ci saranno, mentre Morata potrebbe strappare la convocazione in extremis: Alvaro stamattina si è allenato parzialmente in gruppo – rivela Pirlo -, valuteremo domani le sue condizioni e deciderò se portarlo in panchina. Per il resto ancora niente da fare per gli altri infortunati; McKennie non sta benissimo ma deve stringere i denti, a centrocampo siamo contati e ho bisogno di lui”.

Importante invece, soprattutto dal punto di vista tattico, il rientro di Danilo che ha scontato il turno di squalifica: “Con lui posso pensare sia a una difesa a 3 che a una a 4; il modulo però conta relativamente, a fare la differenza è l’atteggiamento in campo dei calciatori”.

Incombe il Porto, Pirlo avverte: “Prima il campionato”

Per la Juve sta per iniziare un ciclo di partite ravvicinate che diranno molto sul prosieguo della stagione; in particolare, il ritorno degli ottavi di Champions contro il Porto martedì 9 marzo: “Non possiamo permetterci – sottolinea Pirlo – di pensare già alla sfida contro la squadra di Conceicao. Per me conta solo lo Spezia e poi sabato il big match contro la Lazio. La Champions è un obiettivo importantissimo, ma il campionato non è da meno”.

Di conseguenza, le scelte di formazione non saranno modulate in base alla gara del 9 marzo contro i Dragoni: “Scelte? Ma se ho i giocatori contati – polemizza il tecnico bianconero -; domani qualche ragazzo dell’Under 23 verrà con noi e non escludo di poterli far entrare in campo a partita in corso”.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here