La 26esima giornata di campionato è caratterizzata da diversi match molto interessanti per la lotta alla permanenza in Serie A. Già da sabato 6 marzo si affrontano Spezia e Benevento, domenica invece spiccano sicuramente Crotone-Torino e Fiorentina-Parma.

A proposito della sfida dello stadio Franchi, potrebbe essere una delle ultime occasioni per la squadra di D’Aversa di provare a ridurre la distanza del gruppo di squadre che precede gli ultimi tre posti della classifica. Attualmente la Fiorentina è quindicesima a 25 punti mentre il Parma è a 15. Un’eventuale vittoria per gli emiliani, oltre a dare morale, permetterebbe di ridurre la distanza a  -8. Sia Fiorentina che Parma sono reduci da due sconfitte nel turno infrasettimanale. La squadra di Prandelli è stata battuta dalla Roma di Fonseca per 2 a 1, quella di D’Aversa con lo stesso punteggio dall’Inter allo stadio Tardini.

Nella Fiorentina mancheranno Ribery, Castrovilli, Igor, Kokorin e Kouamè

Il tecnico della Fiorentina Cesare Prandelli nel match della 26esima giornata di campionato contro il Parma non potrà schierare Ribery, Castrovilli, Igor, Kokorin e Kouamé. Tutte assenze che riguardano centrocampo e settore avanzato. Per questo sono diversi i dubbi di formazione, il primo riguarda il centrocampista di fascia destra mentre il secondo il regista titolare. Nel primo caso Malcuit dovrebbe giocare titolare in sostituzione di Venuti. Nel ruolo di regista invece dovrebbe essere preferito Bonaventura, anche se è probabile che l’ex Milan possa giocare mezzala con lo spostamento davanti alla difesa di Pulgar.

Eysseric e Vlahovic dovrebbero giocare titolari nel settore avanzato

In porta dovrebbe giocare Dragowski, difesa a tre con Milenkovic, German Pezzella e Martinez Quarta. Centrocampo a cinque con Malcuit che dovrebbe essere il titolare sulla fascia destra. Il probabile regista della Fiorentina sarà il nazionale cileno Pulgar, che dovrebbe essere affiancato da Amrabat e Bonaventura. Biraghi invece dovrebbe giocare titolare sulla fascia sinistra. Eysseric dovrebbe sostituire l’infortunato Ribery andando ad affiancare la punta Vlahovic nel settore avanzato.

Nel Parma mancheranno Conti, Cornelius, Gervinho, Nicolussi Caviglia e Zirkzee

Il tecnico del Parma Roberto D’Aversa nel match della 26esima giornata di campionato contro la Fiorentina non potrà schierare Conti, Cornelius, Gervinho, Nicolussi Caviglia e Zirkzee. Diversi i dubbi di formazione, uno riguarda il ruolo di centrale difensivo. Osorio dovrebbe essere il titolare in sostituzione di Valenti, che ha giocato contro l’Inter. Giuseppe Pezzella dovrebbe giocare invece sulla fascia sinistra, con Gagliolo che dovrebbe iniziare dalla panchina. Mihaila dovrebbe giocare titolare nel settore avanzato, con Man che invece dovrebbe iniziare dalla panchina.

Karamoh e Mihaila dovrebbero giocare titolari nel settore avanzato

In porta dovrebbe giocare Sepe, difesa a quattro con Busi sulla fascia destra, Osorio e Bani centrali e Giuseppe Pezzella dovrebbe giocare sulla fascia sinistra. Centrocampo a tre con Brugman che dovrebbe essere il regista, affiancato da Hernani e Kurtic. Il probabile trequartista sarà Kucka. Il francese Karamoh dovrebbe essere la punta titolare e dovrebbe affiancare Mihaila nel settore avanzato.

Le probabili formazioni di Fiorentina e Parma

Fiorentina (3-5-1-1): Dragowski – Milenkovic, Ger. Pezzella, Martinez Quarta – Malcuit, Amrabat, Pulgar, Bonaventura, Biraghi – Eysseric; Vlahovic. Allenatore Cesare Prandelli

Parma (4-3-1-2): Sepe – Busi, Osorio, Bani, Giu. Pezzella – Hernani, Brugman, Kurtic – Kucka – Karamoh, Mihaila. Allenatore Roberto D’Aversa

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here