Sfruttare l’onda lunga della carica di energia accumulata a Old Trafford per affrontare al meglio il big match di domani sera contro il Napoli. E’ il diktat del tecnico del Milan, Stefano Pioli, alla vigilia della sfida contro gli azzurri di Gattuso, posticipo di lusso della 27/a giornata.

Pioli: “Recuperano in tre; ancora out Ibra e Mandzukic”

Il tecnico rossonero, nella consueta conferenza stampa di presentazione della gara, preannuncia il ritorno tra i convocati di tre pezzi da novanta: “Sono di nuovo a disposizione Calhanoglu, Theo Hernandez e Rebic. Bennacer, Ibrahimovic e Mandzukic torneranno a lavorare con il resto del gruppo la prossima settimana”.

Anche il Napoli è alle prese con alcune defezioni importanti, ma Pioli non si fida: “Quella di Gattuso è una squadra fortissima, tra le migliori del campionato per qualità e profondità della rosa. Gioca un calcio produttivo e spettacolare; ha conosciuto qualche difficoltà ma adesso si è ricompattata intorno al proprio tecnico. Per noi sarà un test particolarmente impegnativo”.

Pioli: “Lo scudetto? Pensiamo solo a domani”

In caso di vittoria contro il Napoli domani sera, dalle parti di Milanello si potrebbe tornare a pronunciare la parola scudetto? Pioli dribbla la questione: “Per noi conta solo la gara di domani sera, il resto non ci deve interessare. Abbiamo una grande occasione per guadagnare punti contro una diretta concorrente per la qualificazione in Champions“.

La ricetta per battere Insigne e compagni è semplice e al tempo stesso complessa: “A parole è tutto facile; dovremo essere bravi a far girare il pallone con grande rapidità senza concedere a loro la possibilità di schierarsi. In realtà sappiamo che davanti avremo un grande avversario che farà di tutto per impedircelo”.

Il Milan ha dimostrato di non essere più Ibra-dipendente: “Zlatan è il nostro faro, un grande leader riconosciuto da tutti. Ma una squadra di vertice deve saper prescindere da un solo giocatore; e noi abbiamo imparato a farlo; a Verona e Manchester mancavano Ibra e altri cinque titolari, ma alla fine non se n’è accorto nessuno”.

E’ ancora presto per affrontare questioni di mercato, ma nelle ultime ore si sono fatte insistenti le indiscrezioni su un interesse concreto di grandi club inglesi per Kessiè. Pioli manda un messaggio esplicito alla società: “Franck sta diventando un grande giocatore e il Milan per crescere deve confermare i grandi giocatori che ha in rosa. Ma sono sicuro che la dirigenza stia già pensando a blindare Kessiè come tutti gli altri”.

 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here