Serie A

Inter, sorpresa Suning: Steven Zhang resta alla guida del club

Colpo di scena in casa Inter: Steven Zhang resta presidente e azionista di maggioranza del club. Suning garantirà la continuità aziendale.

Un colpo di scena inatteso e sicuramente gradito scuote l’Inter a poche ore dalla sfida contro il Torino. La notizia è rilanciata in apertura sulle colonne della Gazzetta dello Sport  ched rende pubblica la decisione di Steven Zhang di rimanere alla guida del club nerazzurro.

La prova inequivocabile della volontà del giovane rampollo della famiglia Zhang, proprietaria del colosso cinese Suning, è la certezza del suo imminente ritorno in Italia: Steven sarà infatti a Milano nel prossimo mese di aprile.

Il piano del presidente: trovare un socio di minoranza

Il giovane numero uno interista, che sembrava essersi volatilizzato in questi ultimi sei mesi di assordante silenzio, ha utilizzato questo lasso di tempo per lavorare alla realizzazione di un progetto economico-finaziario che gli consenta di rimanere al vertice dell’Inter in qualità di azionista di maggioranza.

La pietra angolare di un disegno complesso e che ha avuto bisogno di un periodo di gestazione piuttosto lungo prevede l’ingresso in società di un socio di minoranza, un azionista forte in grado di sostenere concretamente l’impegno della famiglia Zhang.

Steven si è sempre mosso, attivando i canali con advisor di spessore internazionale e con Goldman Sachs, la merchant bank che ha in pancia il rifinanziamento del debito interista, seguendo un unico disegno: tenesi l’Inter a qualsiasi costo.

Zhang-Inter, il governo cinese avrebbe dato il via libera

In Cina, nonostante permangano le restrizioni imposte dal partito comunista, il governo di Xi Jinping si è ammorbidito nel concedere maggiore margine di manovra su alcuni investimenti strategici all’estero. Ne ha approfittato Steven Zhang che nel frattempo avrebbe trovato le adeguate coperture finanziarie per chiudere la stagione senza affanni e contestualmente ridisegnato un nuovo assetto societario.

Lo scenario attuale rispetto a qualche mese fa è mutato: la cessione del 23% delle azioni di Suning.com ad alcune aziende statali ha garantito un incasso vicino ai due miliardi di euro e permesso a Zhang Jindong di guadagnare altro tempo. I 250 milioni necessari a garantire la continuità aziendale non rappresentano più un problema.

Su tutto però sembra abbia prevalso il desiderio spasmodico di Steven di restare presidente e proprietario dell’Inter; la prorompente scalata al vertice della squadra di Conte ha fatto il resto. Il profumo inebriante dello scudetto è irresistibile per tutti.

Related Articles

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button