Il Milan non molla. Un ottimo Diavolo, trascinato da Ibrahimovic, espugna il Franchi battendo 3-2 la Fiorentina, consolida il secondo posto e resta, almeno in linea teorica, in corsa per lo scudetto.

Partita pirotecnica e spettacolare tra i rossoneri e i viola: cinque gol, tre pali (uno della Fiorentina e due centrati dal Milan) e il ritorno al gol di Zlatan Ibrahimovic, autore dell’1-0 e vicino al bis con una clamorosa traversa.

La squadra di Pioli ha meritato di vincere, in virtù di un maggior numero di occasioni create e della forza di carattere con cui, incassato il 2-1 della Fiorentina con Ribery a inizio ripresa, ha saputo reagire ribaltando completamente l’esito del match.

Questa la successione dei gol: Ibrahimovic al 9’ porta avanti il Milan; Pulgar al 17’ su calcio di punizione trova il pareggio. Al 51’ è Franck Ribery a siglare il vantaggio viola; un vantaggio effimero visto che appena sei minuti dopo, al 57’, Brahim Diaz firma il 2-2. Infine al 73’ Hakan Calhanoglu trova lo spiraglio giusto per il definitivo 3-2 a favore dei rossoneri. La banda Pioli ha ora 4 punti di vantaggio su Juventus e Atalanta e 6 di ritardo dall’Inter, che prima o poi dovrà recuperare la gara contro il Sassuolo. L’impresa di contendere lo scudetto ai cugini nerazzurri resta quasi proibitiva, ma Ibra e compagni non hanno intenzione di arrendersi.

Fiorentina-Milan, Pioli: “Grande prova dei ragazzi”

Stefano Pioli torna a sorridere; smaltita la delusione per il ko in Europa League contro il Manchester United, il tecnico del Milan può commentare un successo fondamentale che rilancia le ambizioni rossonere in campionato: “Nonostante l’impegno di giovedì, la squadra ha disputato un’ottima gara, finendo anche in crescita al di là della stanchezza”.

Carattere e qualità, questo è il Milan che ha vinto a Firenze: “Abbiamo creato tante occasioni e preso due pali. Indubbiamente il ritorno a pieno regime di Ibrahimovic ha favorito il gioco di tutta la squadra; ho rivisto brillantezza e disinvoltura nelle giocate, caratteristiche che erano parzialmente mancate nelle ultime gare”.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here