La Roma dice addio alla Champions, il Napoli ci si riavvicina. Lo spareggio dell’Olimpico ha emesso la sua sentenza: gli azzurri liquidano i giallorossi con un secco 2-0 grazie alla doppietta di Mertens e li eliminano dalla corsa al quarto posto.

Ci si attendeva un match equilibrato e combattuto, incerto fino all’ultimo. Al contrario non c’è stata partita; la squadra di Gattuso ha dominato in lungo e in largo fin dai primi istanti, sfiorando il gol con Zielinski e trovandone due con la doppietta di Dries Mertens; l’attaccante belga ha colpito al 27′ con una punizione beffarda e al 34′ con un colpo di testa ravvicinato.

La Roma è apparsa svuotata, molle e anche mal diposta in campo; Fonseca ha probabilmente sbagliato la formazione iniziale, consegnando di fatto le chiavi del gioco all’avversario. Chiuso il primo tempo tempo sul 2-0 per il Napoli, nella ripresa la squadra di Gattuso si è limitata a gestire il vantaggio. La Roma, tolto un palo pieno centrato da Pellegrini, non ha prodotto nulla di rilevante. Gattuso esulta a fine partita, Fonseca scuote la testa. Ai giallorossi resta l’Europa League come unico obiettivo.

Roma-Napoli 0-2, Fonseca duro con i suoi: “Mancano coraggio e personalità”

Il dopo partita in casa Roma sembra un calvario peggiore della sconfitta. Il ko contro il Napoli estromette, quasi definitivamente, i giallorossi dalla corsa a un posto in Champions League. Ne è consapevole Paulo Fonseca; il tecnico della Roma è deluso e amareggiato: “Evidentemente ci mancano coraggio e personalità per competere con le grandi del campionato; non so spiegarmi perchè, ma al cospetto di avversari forti la squadra parte frenata e non riesce a giocare come sa”.

Roma-Napoli 0-2: azzurri ancora in silenzio stampa

La bella vittoria contro la Roma non basta a convincere il presidente De Laurentiis ad interrompere il silenzio stampa. Nel dopo partita dell’Olimpico Gattuso e i giocatori sfilano via senza rilasciare dichiarazioni.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here