La Juventus in estate dovrebbe proseguire la strategia di mercato avviata lo scorso calciomercato estivo. Si punterà a giovani di qualità, che possano rappresentare nell’immediato un rinforzo importante ma anche possano costituire un investimento per il futuro. Locatelli, Aouar , Kean e Scamacca sono solo alcuni dei nomi avvicinati alla società bianconera. Rispetto alla scorsa stagione però la Juventus potrebbe investire però anche su giocatori di esperienza da integrare a una rosa evidentemente ringiovanita.

Sarebbe Cristiano Ronaldo a volere giocare pronti per ambire a traguardi importanti in campionato e nelle competizioni europee. Secondo le ultime indiscrezioni di mercato che arrivano dalla Spagna due dei rinforzi di esperienza e di qualità potrebbero arrivare dal Real Madrid, ex squadra di Cristiano Ronaldo.

Marcelo potrebbe sostituire Alex Sandro

La Juventus potrebbe investire sul terzino Marcelo e sulla punta Benzema. La società bianconera sarebbe alla ricerca di un rinforzo importante sulla fascia sinistra difensiva, anche in considerazione della possibile partenza di Alex Sandro. Dopo sei stagioni bianconero il classe 1991 potrebbe fare una nuova esperienza professionale. Piace nel campionato inglese, fino a qualche mese fa si è parlato di un interesse concreto di Manchester United e Manchester City per il brasiliano.

Benzema punta ideale per giocare insieme a Cristiano Ronaldo

Altra esigenza sarebbe l’acquisto di una prima punta di livello internazionale, che possa giocare insieme a Cristiano Ronaldo. Difficile arrivare ad un giocatore come Erling Haaland (che potrebbe finire al Real Madrid), potrebbe essere acquistato Karim Benzema. La punta francese nonostante sia un classe 1987 rimane una delle migliori punte europee. Il contratto in scadenza a giugno 2022 potrebbe favorire la sua cessione ad un prezzo vantaggioso. Il francese, in caso di trasferimento alla Juventus, ritroverebbe il suo compagno di squadra Cristiano Ronaldo. I due insieme hanno vinto tantissime competizioni nazionali ed europee nella società spagnola negli ultimi dieci anni.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here