Qatar 2022, la Nazionale italiana affronta stasera la Lituania per il terzo turno del gruppo C di qualificazione. Il ct Mancini alle prese con un ballottaggio in attacco

Rimanere a punteggio pieno per consolidare il primo posto nel gruppo C. E’ l’obiettivo dell’Italia che questa sera affronterà la Lituania nel terzo turno di qualificazione a Qatar 2022. Allo stadio LFF di Vilnius gli azzurri puntano a centrare la terza vittoria consecutiva dopo i successi su Irlanda del Nord e Bulgaria.

Qatar 2022, Mancini avverte i suoi: “Lituania squadra fisica e aggressiva”

Battere questa Lituania, reduce dalla sconfitta di misura in Svizzera, non sarà una passeggiata. Roberto Mancini mette in guardia i suoi: “Sono una squadra molto fisica, che difende molto bene, gioca in contropiede anche in casa. La Svizzera, contro di loro, ha avuto diverse occasioni, ma ha vinto soltanto 1-0. Questo significa che le partite sono tutte difficili, soprattutto quando si arriva alla terza gara in pochi giorni“.

Le insidie certamente non mancano, acuite dalle difficoltà a giocare sul campo sintetico di Vilnius: “Non siamo abituati a giocare su questo campo – conferma il ct -. Abbiamo due giorni per abituarci. Loro imposteranno la gara per chiudere tutti gli spazi. Abbiamo avuto tre partite in pochi giorni, con tanti viaggi: chiudere a 9 punti sarebbe ottimo“.

Qatar 2022, Mancini annuncia novità di formazione: “Potrebbe giocare Toloi”

Contro i lituani, la nostra Nazionale dovrebbe presentare qualche volto nuovo, a cominciare dal difensore italo-brasiliano dell’Atalanta: “In difesa potrebbe trovare spazio Toloi – conferma Mancini -; è stato con noi una settimana intera e ci siamo conosciuti meglio”.

Novità sono previste anche a centrocampo e in attacco, dove a sorpresa potrebbero rimanere fuori sia Immobile che Belotti: “L’idea di iniziare la partita con un falso nove è sempre attuale; stiamo valutando le condizioni di Ciro e Andrea, decideremo in extremis. Insigne potrebbe partire dalla panchina, mentre Chiesa è più fresco. Federico incute paura agli avversari”. La strada per Qatar 2022 è ancora lunga, ma vincendo stasera sarebbe un po’ più in discesa.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here