La settimana scorsa il sito di Gianluca Di Marzio ha intervistato l’ex giocatore della Juventus David Trezeguet. Dopo tanti anni da ambasciatore della società bianconera in giro per il mondo, l’ex punta francese ha deciso di intraprendere il percorso professionale da direttore sportivo. Ha ottenuto di recente il patentino per poter ricoprire a livello professionistico tale incarico nelle società di calcio. Trezeguet nell’intervista ha affrontato diversi discorsi, soffermandosi evidentemente anche sulla Juventus. Per dieci anni infatti l’ex punta è stato un punto di riferimento della squadra bianconera, vincendo tanti trofei. Il neo direttore sportivo si è soffermato anche sull’attuale situazione della squadra bianconera, dichiarando: “Alla Juventus manca continuità ed identità”.

Stagione deludente anche per il cambio allenatore e per la rosa rivoluzionata

Secondo Trezeguet quindi la stagione della Juventus è stata quindi caratterizzata da un rendimento altalenante che l’ha portata ad avere cali fisici e mentali anche durante una stessa partita. Da qui l’evidente distacco dall’Inter prima in classifica (12 punti). L’ex punta francese ha aggiunto però che i rischi di una stagione deludente erano notevoli considerando il cambio di allenatore e le tante novità nella rosa bianconera. Ha poi rimarcato il fatto che è pesata molto l’assenza di Paulo Dybala in questa stagione.

Trezeguet ed il suo possibile ritorno alla Juventus da dirigente

Il neo direttore sportivo David Trezeguet ha raccontato anche i suoi trascorsi nella Juventus, sottolineando come sia stato molto bene a Torino. Il segreto dei successi della squadra bianconera in quegli anni fu soprattutto la compattezza della squadra. Tutti i giocatori infatti avevano piacere a stare insieme e questo si vedeva anche sul campo. L’ex punta ha poi raccontato come Alessandro Del Piero sia stato un punto di riferimento nei dieci anni in cui il francese è stato alla Juventus. Su un eventuale ritorno suo e di Del Piero alla Juventus come dirigenti la punta francese ha dichiarato: “Perché no, anzi lo spero”.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here