La Serie A negli anni è stata protagonista non solo di grandi acquisti che hanno entusiasmato i tifosi italiani. Ci sono state infatti delle cessioni pesanti che hanno impoverito la qualità del campionato italiano ma arricchito i bilanci societari. In alcune situazioni i club hanno realizzato importanti plusvalenze finanziarie, utili per sistemare i conti. In questo articolo abbiamo stilato la classifica delle plusvalenze più ricche della storia della Serie A.

Zidane – dalla Juventus al Real Madrid

La Juventus nell’estate 2001 cede il centrocampista offensivo Zinedine Zidane al Real Madrid per 77,5 milioni di euro. Considerando che fu acquistato dal Bordeau per 3,5 milioni di euro, la società bianconera riuscì a realizzare una plusvalenza finanziaria da 74 milioni di euro.

Kakà – dal Milan al Real Madrid

Al secondo posto di questa speciale classifica c’è anche la cessione del centrocampista offensivo brasiliano Kakà, che nell’estate 2009 si trasferisce dal Milan al Real Madrid dopo aver vinto tutto con la squadra rossonera. Kakà fu acquistato dal San Paolo nel 2003 per circa 8,5 milioni di euro e rivenduto agli spagnoli per 67 milioni di euro. La plusvalenza finanziaria registrata dal Milan è stata di 58,5 milioni di euro.

Alisson – dalla Roma al Liverpool

Protagonista la terzo posto è la Roma, che fu abile ad investire 8 milioni di euro per acquistare dall’Intenacional de Porto Alegre il portiere Alisson, che venne poi ceduto al Liverpool per 62,5 milioni di euro. Plusvalenza registrata 54,5 milioni di euro.

Hernan Crespo – dal Parma alla Lazio

Altro capolavoro di mercato è stato l’acquisto di Hernan Crespo da parte del Parma, arrivato dal River Plate per circa 4 milioni di euro. La società emiliana lo cedette alla Lazio per circa 56,81 milioni di euro, ottenendo una plusvalenza di 52 milioni.

Edinson Cavani – dal Napoli al Paris Saint Germain

Al quinto posto di questa speciale classifica c’è anche la punta Edinson Cavani, che il Napoli acquistò dal Palermo per circa 12 milioni di euro. Il Paris Saint Germain investì 64,5 milioni di euro per rinforzare la rosa, i campani realizzarono una plusvalenza finanziaria da 52 milioni di euro.

Gonzalo Higuain – dal Napoli alla Juventus

Grazie alle cessioni negli anni dei vari Cavani e Lavezzi (finiti al Paris Saint Germain) il Napoli riuscì a portare in Campania la punta Gonzalo Higuain, investendo circa 37 milioni di euro per acquistarlo dal Real Madrid. La cessione dell’argentino alla Juventus per circa 90 milioni di euro nell’estate 2016 permise al Napoli di registrare una plusvalenza finanziaria da 51 milioni di euro

Jorginho – dal Napoli al Chelsea

Ancora protagonista il Napoli al settimo posto di questa speciale classifica. Merito della cessione di Jorginho nell’estate 2018 al Chelsea dopo averlo acquistato qualche anno prima dall’Hellas Verona per circa 9,5 milioni di euro. Il classe 1991 è stato venduto al Chelsea per circa 57 milioni di euro, con il Napoli che ha realizzato una plusvalenza finanziaria di 47,5 milioni di euro

Ibrahimovic – dall’Inter al Barcellona

L’Inter nell’estate 2006 acquistò Ibrahimovic dalla Juventus sfruttando il prezzo di svendita che la società bianconera fu costretta a stabilire a causa della retrocessione in Serie B per Calciopoli. Acquistato per 24,8 milioni di euro, è stato poi venduto per 69,5 milioni di euro al Barcellona. Plusvalenza finanziaria realizzata da 44,7 milioni di euro.

Pavel Nedved – dalla Lazio alla Juventus

Acquistato dalla Lazio per circa 4,6 milioni di euro dalla Sparta Praga, Pavel Nedved venne ceduto alla Juventus nell’estate 2001 per 45 milioni di euro, plusvalenza da 40,35 milioni di euro

Patrick Schick – dalla Sampdoria alla Roma

Acquistato per 4 milioni di euro dallo Sparta Praga, la Sampdoria vendette Patrick Schick alla Roma per  42 milioni di euro. Plusvalenza da 38 milioni di euro.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here