Serie A

Chi è Alessandro Bastoni? Età, stipendio, carriera, patrimonio, vita privata

Alessandro Bastoni si accinge a chiudere quello che può essere considerato l’anno della sua consacrazione. Il centrale difensivo dell’Inter, infatti, si appresta a vincere il titolo coi nerazzurri ed è ancora in lizza per prendere parte ad Euro 2020 con la maglia della Nazionale. Andiamo quindi a conoscerlo più da vicino.

Chi è Alessandro Bastoni

Alessandro Bastoni, nato a Casalmaggiore il 13 aprile del 1999, è uno dei difensori emergenti del nostro calcio. Centrale dotato di grandi mezzi fisici, ma anche di piedi discretamente educati, è riuscito a ritagliarsi un posto da titolare nell’Inter di Antonio Conte, dando vita ad una stagione estremamente regolare e aiutando la sua difesa ad essere la meno battuta del massimo campionato di calcio.

La sua carriera

Alessandro Bastoni è anche lui figlio d’arte. Il padre Nicola è infatti un ex terzino della Cremonese e ha avuto naturalmente la sua importanza nell’avvicinarlo al calcio.
Ha iniziato il suo percorso nelle giovanili dell’Atalanta, coronandolo con l’esordio in Serie A avvenuto il 22 gennaio 2017, nella gara vinta dagli orobici contro la Sampdoria.
Nell’estate del 2018 è stato acquistato dall’Inter, che lo ha quindi lasciato per il successivo biennio a Bergamo. Un accordo infranto però con il trasferimento in prestito a Parma, ove il ragazzo ha avuto modo di giocare con più continuità, prima di trasferirsi a Milano e diventare titolare nella difesa interista.

Quanto guadagna Bastoni?

Alessandro Bastoni guadagna 1,5 milioni netti a stagione. Una cifra già cospicua per un ragazzo alle prime armi o quasi, ma che sarà presto ritoccata verso l’alto con l’ormai prossimo rinnovo di cui sta discutendo con l’Inter, considerata la crescita professionale fatta registrare nel corso degli ultimi mesi.

La sua vita privata

Alessandro Bastoni è fidanzato con Camilla Bresciani, una modella con la quale ha anche provveduto a creare un marchio, “No Pasa Nada”, il quale dovrebbe essere lanciato prossimamente.

Related Articles

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button