Serie A

Chi è Roberto Pereyra? Età, stipendio, carriera, patrimonio, vita privata

Roberto Pereyra è ormai una vecchia conoscenza della nostra Serie A. El Tucu, il soprannome con cui è noto da tempo nell’ambiente calcistico, è infatti arrivato in Italia nel 2011 e da quel momento si è fatto apprezzare per la notevole continuità di rendimento e una straordinaria capacità di sacrificio sul piano tattico, molto gradita ai tecnici i quali lo hanno avuto alle proprie dipendenze.

Chi è Roberto Pereyra

Roberto Pereyra è nato a San Miguel de Tucuman, il 7 gennaio del 1991. Centrocampista offensivo, predilige la fascia destra, senza però disdegnare lo spostamento lungo il fronte di attacco, all’occorrenza. Dotato di buona tecnica, fa della versatilità, della corsa e della continuità i suoi maggiori punti di forza.

La sua carriera

Roberto Pereyra ha iniziato la sua carriera professionistica al River Plate, segnalandosi ben presto come una delle maggiori promesse del calcio bairense.
Nell’estate del 2011 è quindi passato all’Udinese, in cambio di due milioni di euro. Un investimento largamente ripagato nelle tre stagioni trascorse in Friuli, tanto da spingere infine la Juventus a prelevarlo nel luglio del 2014.
In bianconero ha quindi trascorso le due successive stagioni, dando un buon contributo ai successi del team, per poi trasferirsi al Watford, consentendo alla società sabauda di introitare 13,5 milioni di euro. Con gli Hornets ha disputato quattro annate in Premier League, totalizzando 106 gare e 16 reti, prima di tornare all’Udinese nell’estate del 2020. Ove nell’ultima stagione ha collezionato 31 gare, con 4 reti segnate.

Quanto guadagna Pereyra?

Roberto Pereyra guadagna attualmente un milione di euro. Il suo stipendio è il più alto tra quelli dei giocatori presenti nella rosa friulana, insieme a quelli di Rodrigo De Paul e Gerard Deulofeu.

La sua vita privata

Roberto Pereyra è sposato ormai da tempo con la connazionale Maria Carolina. Un rapporto che è stato allietato nell’ottobre del 2015 dalla nascita di Maxi Junior.

Related Articles

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button