Diego Godin è in un momento abbastanza particolare della sua carriera. Se sembrano abbastanza lontani i fasti di Madrid, il difensore uruguaiano ha comunque dimostrato di poter ancora dire la sua in una dimensione meno prestigiosa come quella di Cagliari. Ove può ancora dire la sua e fare da chioccia per i compagni più giovani.

Chi è Diego Godin

Diego Godin, nato a Rosario il 16 febbraio del 1986, è un difensore centrale roccioso e in grado di dettare legge sui palloni alti. Trovandosi meno a suo agio in campo aperto, ove sconta un fisico molto poderoso, cercando di rimediare con il miglior posizionamento possibile e l’innato senso tattico.

La sua carriera

Diego Godin ha iniziato a farsi notare nel Cerro, ove ha militato dal 2003 al 2006, venendo presto notato dagli osservatori all’opera in Uruguay. Passato al Nacional ha confermato le referenze, spingendo nell’estate del 2007 il Villarreal ad acquisirne il cartellino.
Il suo impatto con la Liga è stato molto positivo e al termine di un triennio molto intenso, Godin è passato all’Atletico Madrid. Nelle file dei Colchoneros si è letteralmente esaltato, in particolare sotto la guida di Diego Simeone, diventando una vera e propria colonna della squadra madrilena e della sua Nazionale.
Nell’estate del 2019 ha però deciso di non rinnovare il contratto con l’Atletico e di accettare le proposte dell’Inter. In cui ha però deluso le aspettative, tanto da spingere i nerazzurri a cederlo senza alcuna contropartita al Cagliari.

Quanto guadagna Godin?

Diego Godin guadagna 3 milioni di euro netti a stagione. Uno stipendio in effetti molto elevato, il più alto all’interno della rosa cagliaritana, ma comunque inferiore a quello che il giocatore percepiva all’Inter.

La sua vita privata

Diego Godin è sposato con Sofia Herrera, figlia di Pepe, passato in Italia nel periodo tra il 1990 e il 1997, indossando le maglie di Cagliari e Atalanta. Il loro matrimonio risale al dicembre del 2018 ed è stato allietato dalla nascita di Mia, nel 2016.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here