Please wait..
Serie A

Chi è Tommaso Pobega? Età, stipendio, carriera, patrimonio, vita privata

Tommaso Pobega è stato una delle maggiori rivelazioni dell’ultimo campionato di Serie A. Se già nella passata stagione si era messo in evidenza con il Pordenone, in Serie B, pochi pensavano che avrebbe affrontato con la disinvoltura messa in mostra con la casacca dello Spezia il suo primo torneo dei grandi. Da lui concluso con ben sei reti nelle 20 gare collezionate. Un rendimento che sembra finalmente aver convinto la dirigenza del Milan, cui appartiene il suo cartellino, a puntare decisamente su di lui in vista del prossimo anno.

Chi è Tommaso Pobega

Tommaso Pobega, nato a Trieste il 15 luglio del 1999, è un centrocampista centrale in grado comunque di farsi valere anche sull’esterno, per effetto di una notevole duttilità ed intelligenza tattica. Forte fisicamente e portato alla fatica, è inoltre in grado di inserirsi in avanti con grande efficacia, per finalizzare personalmente l’azione.

La sua carriera

Tommaso Pobega ha iniziato a farsi notare nelle giovanili del Milan, prima di passare alla Ternana, nell’estate del 2018, ove ha preso parte al torneo di Serie C. Con ottimo profitto, tanto da spingere il Pordenone, appena promosso in cadetteria, a chiederne il prestito alla dirigenza rossonera. La quale ha accolto la richiesta con il preciso intento di saggiarne la reazione di fronte ad un torneo notoriamente complicato come la Serie B.
Superato a pieni voti anche questo test, Pobega è quindi passato, sempre in prestito, allo Spezia. Ove è risultato molto prezioso nello scacchiere tattico varato da Italiano.

Quanto guadagna Pobega?

Tommaso Pobega guadagna 0,3 milioni di euro netti a stagione. Si tratta dello stipendio di solito riservato ai giocatori più giovani, il quale potrebbe presto essere adeguato, proprio in considerazione di quanto fatto vedere nel corso dell’ultimo biennio.

La sua vita privata

Tommaso Pobega è fidanzato con una ragazza triestina, Giulia. E’ stato proprio lui a rendere ufficiale la notizia dedicandole una rete nel corso della passata stagione.

Related Articles

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button