La Spagna del commissario tecnico Luis Enrique è la favorita del girone E dell’Europeo 2021, che inizierà venerdì 11 giugno con il match fra Italia e Turchia. La nazionale del tecnico catalano però è anche una delle indiziate alla vittoria della massima competizione europea, vantando giocatori di qualità nella rosa. Nel suo girone sfiderà Svezia, Polonia e Slovacchia. Nella nazionale di Luis Enrique c’è molta qualità distribuita in tutti i settori del campo, in particolar modo a centrocampo dove spiccano giocatore del livello di Fabian Ruiz, Thiago Alcantara, Pedri e Saul. In questo articolo però vogliamo soffermarci su uno dei giocatori più importanti della Spagna, ovvero Alvaro Morata. La punta in questa stagione ha giocato nella Juventus in prestito ma il suo cartellino è di proprietà dell’Atletico Madrid. Stagione quella del giocatore spagnolo condizionata anche dai risultati deludenti raccolti dalla squadra bianconera.

Le statistiche in nazionale di Alvaro Morata

La punta Alvaro Morata è oramai uno dei giocatori di esperienza della nazionale della Spagna. Fino ad adesso ha disputato 39 partite con la rappresentativa del suo Paese segnando 19 gol. Ha fatto parte anche delle varie under della Spagna fino ad arrivare a quella maggiore. Nell’under 21 ha giocato 13 partite segnando 13 gol, 13 partite e 11 gol nell’under 19, due partite e tre gol nell’under 18 e sei partite e due gol nell’under 17. La sua prima partita con la nazionale maggiore è stato nel 2014, all’età di 22 anni.

Le statistiche stagionali di Alvaro Morata

La punta Alvaro Morata ha giocato 32 partite nel campionato italiano segnando 11 gol e fornendo 10 assist decisivi ai suoi compagni. Ha disputato otto partite con sei gol ed un assist in Champions League e tre partite con due gol ed un assist in Coppa Italia. A queste statistiche stagionali bisogna aggiungere due partite ed un gol con la nazionale della Spagna nella Nations League.

La carriera professionale di Alvaro Morata

Cresciuto nell’Atletico Madrid, nel 2007 Alvaro Morata si trasferisce al Getafe. Nel 2008 va nelle giovanili del Real Madrid, iniziando nell’under 18. Fra tutta la trafila nella squadra spagnola passando prima nell’under 19, poi nella seconda squadra.

Dal 2013 diventa parte integrante della prima squadra del Real Madrid fino al 2014, quando si trasferisce alla Juventus per circa 20 milioni di euro. La società spagnola decide però di riservarsi un diritto di riacquisto del suo cartellino che esercita nell’estate 2016 investendo 30 milioni di euro. Una stagione nella società spagnola prima del trasferimento nell’estate 2017 al Chelsea per 66 milioni di euro. Gioca una stagione e mezza in Inghilterra, fino a gennaio 2019, quando ritorna in Spagna, all’Atletico Madrid. La società spagnola spende 18 milioni di euro per un prestito di una stagione e mezza e riscatta il cartellino di Morata nell’estate 2020 per 35 milioni di euro.

Il trasferimento alla Juventus a settembre 2020

A settembre 2020 si trasferisce alla Juventus in prestito oneroso di 10 milioni di euro più diritto di riscatto a 45 milioni di euro a giugno 2021. La società bianconera però potrebbe rinnovare il prestito per un’altra stagione pagando altri 10 milioni di euro all’Atletico Madrid e posticipando l’eventuale riscatto di 35 milioni di euro a giugno 2022. Probabile però che venga rinnovato il prestito, difficile che la Juventus investa una somma importante per acquistare il cartellino del giocatore.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here