Serie A

Chi è Alex Cordaz? Età, stipendio, carriera, patrimonio, vita privata

Alex Cordaz è appena passato all’Inter, ove svolgerà le mansioni di terzo portiere. Un vero e proprio ritorno, quello del portiere di Vittorio Veneto, il quale aveva già indossato la casacca nerazzurra delle giovanili, prima di avviarsi al professionismo. Per lasciarlo andare, il Crotone non ha preteso nulla, premiando quindi la grande professionalità con cui Cordaz ha difeso per ben sette anni la sua porta.

Chi è Alex Cordaz

Alex Cordaz, nato a Vittorio Veneto il 1° gennaio 1983, è un portiere il quale fa della grande reattività tra i pali e della continuità di rendimento i suoi principali punti di forza.

La sua carriera

Alex Cordaz ha iniziato nel settore giovanile dell’Inter, vincendo anche un titolo Primavera coi nerazzurri, prima di iniziare una lunga teoria di prestiti che gli hanno consentito di rifinire le sue doti e fare esperienza. Dopo aver indossato le casacche di Spezia, Acireale, Pizzighettone, Treviso, Lugano, Gorica e Cittadella, ha finalmente trovato stabilità a Crotone.
Proprio con la squadra calabrese ha avuto l’opportunità di affacciarsi al calcio dei grandi, facendo l’esordio in Serie A il 21 agosto 2016, all’età di 33 anni, nella gara persa a Bologna contro i felsinei per 1-0. Da quel momento è riuscito a collezionare altre 109 gare in massima serie, riuscendo a farsi notare per la qualità delle prestazioni.

Quanto guadagna Alex Cordaz?

Alex Cordaz guadagna 0,15 milioni di euro netti all’anno. Una cifra molto contenuta, ma in linea con i parametri adottati dal Crotone per fare fronte alla difficile situazione economica creata dal Covid.

La sua vita privata

Alex Cordaz è sposato con Ambra. Un rapporto culminato nella nascita di due figli, Beatrice e Santiago. Sono queste le uniche notizie che sono trapelate sulla famiglia, che ha evitato nel corso del tempo di utilizzare i social come è ormai d’uso tra i giocatori di calcio, proprio per preservare la propria privacy.

Related Articles

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Check Also
Close
Back to top button