Serie A

Chi è Marco Silvestri? Età, stipendio, carriera, patrimonio, vita privata

Marco Silvestri è in attesa di conoscere il suo futuro. Il quale potrebbe essere a Milano, sponda nerazzurra, in qualità di secondo, almeno stando alle indiscrezioni che si stanno rincorrendo anche in queste ore. Derivanti anche dal fatto che l’entourage del portiere ha già fatto sapere in tempi non sospetti di non voler rinnovare il contratto con il Verona.

Chi è Marco Silvestri

Marco Silvestri, nato a Castelnovo ne’ Monti il 2 marzo 1991, è un portiere il quale fa della reattività la sua principale caratteristica, tanto da essersi meritato il curioso nomignolo di Gatto Silvestri. Ottimo tra i pali, riesce a farsi valere anche nelle uscite alte, facendosi apprezzare in particolare per la notevole continuità di rendimento palesata nel corso degli anni.

La sua carriera

Marco Silvestri ha iniziato la sua carriera nelle giovanili del Modena, sino ad arrivare in prima squadra. Acquistato dal Chievo nell’estate del 2010, è stato quindi inviato in prestito alla Reggiana, al Padova e al Cagliari allo scopo di accumulare esperienza, facendosi apprezzare per la capacità di farsi trovare sempre presente, una volta chiamato in causa, tanto da attirare le attenzioni del Leeds.
Approdato nel Regno Unito, ha disputato 88 gare nella seconda divisione, per poi tornare in Italia nell’estate del 2017, ancora a Verona, ma stavolta all’Hellas. Con gli scaligeri ha quindi giocato un proficuo quadriennio, il quale ha spinto molti clubs alla ricerca di interpreti affidabili del ruolo a seguirne con interesse le evoluzioni.

Quanto guadagna Marco Silvestri?

Marco Silvestri guadagna 0,5 milioni di euro netti all’anno. Il suo contratto andrà in scadenza il prossimo anno e il giocatore ha fatto sapere di non volerlo rinnovare. Confidando quindi in un suo adeguamento nell’immediato futuro.

La sua vita privata

Marco Silvestri è sposato con Sofia Jamel. Un matrimonio il quale è stato allietato dalla nascita della figlia Chloe, che ha quasi sei anni.

Related Articles

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button