Serie A

Chi è Mert Cetin? Età, stipendio, carriera, patrimonio, vita privata

Mert Cetin è di nuovo in una fase di riflessione. Se la sua avventura in Italia era cominciata bene, con il trascorrere del tempo il difensore turco si è trovato in crescente difficoltà. Dopo aver per perso la fiducia di Fonseca è infatti approdato a Verona pensando di poter trovare maggior spazio, che però Juric gli ha spesso negato. Tanto da spingerlo a prendere in considerazione l’idea di tornare in patria.

Chi è Mert Cetin

Mert Cetin, nato a Çankaya il 1º gennaio 1997, è un centrale difensivo in grado di farsi valere anche sulle fasce, grazie alla rapidità di movimenti che lo distingue. Forte in marcatura, non disdegna di appoggiare il gioco dei propri centrocampisti, evidenziando inoltre doti di agonismo non comuni.

La sua carriera

Mert Cetin ha iniziato il suo percorso nel grande calcio nel vivaio del Gençlerbirliği, prima di trasferirsi all’Hacettep, in terza divisione turca.
Le ottime cose fatte vedere nella sua prima esperienza da professionista hanno quindi spinto il suo club a riportarlo alla base, affidandogli una maglia nel successivo torneo di Super Lig, il campionato nazionale più importante.
Dopo la retrocessione del club, è riuscito finalmente ad arpionare una casacca da titolare, evidenziando grandi progressi. I quali hanno spinto la Roma ad acquisirne il cartellino, in cambio di 3,5 milioni di euro. Ha fatto il suo esordio in Serie A nella partita vinta contro il Milan per 2-1. disputando nel complesso sei gare, prima di essere ceduto al Verona, nell’ambito dell’affare che ha portato Kumbulla sul Tevere.

Quanto guadagna Cetin?

Mert Cetin guadagna 0,25 milioni di euro netti a stagione. Si tratta quindi di uno stipendio molto contenuto, anche se rapportato ai livelli retributivi che caratterizzano il Verona.

La sua vita privata

Sulla vita privata di Mert Cetin non si sa praticamente nulla. E quindi lecito pensare che il giocatore non sia attualmente impegnato in rapporti sentimentali di alcun genere.

Related Articles

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button