Ricardo Rodriguez è attualmente impegnato ad Euro 2020. Una passerella che gli potrebbe consentire di convincere il Torino a dargli una nuova opportunità, dopo una stagione molto negativa. Oppure convincere un eventuale acquirente a puntare sulla sua voglia di rivincita.

Chi è Ricardo Rodriguez

Ricardo Ivan Sòla Rodriguez, questo il suo nome completo, è nato a Zurigo, il 25 agosto 1992. E’ un laterale difensivo il quale si fa apprezzare soprattutto in fase di appoggio al gioco, grazie alle notevoli doti balistiche, che ne fanno un buon tiratore di calci piazzati. Mentre ha qualche impaccio in ripiegamento, anche per effetto di una non eccezionale reattività.

La sua carriera

Ricardo Rodriguez ha iniziato la sua carriera nelle giovanili dello Zurigo, con cui ha fatto il suo esordio in prima squadra, mettendosi in evidenza sino a meritarsi la chiamata della nazionale elvetica.
Nel 2012 è stato prelevato dal Wolfsburg, di cui è presto diventato un punto di forza. Nella squadra tedesca ha collezionato 149 gare e 15 reti, prima di trasferirsi al Milan, nell’estate del 2017, in cambio di 15 milioni di euro, più due di bonus.
Ha quindi esordito in Serie A nel mese di agosto, disputando da quel momento 74 gare in rossonero, condite da una rete. Senza però mai impressionare, tanto da spingere la società milanese a prestarlo al PSV nel gennaio del 2020, per poi cederlo definitivamente al Torino, nella stessa estate.

Quanto guadagna Ricardo Rodriguez?

Ricardo Rodriguez guadagna 1,5 milioni di euro netti a stagione. Il suo ingaggio è inferiore, nella rosa granata, soltanto a quelli di Andrea Belotti e Salvatore Sirigu, che guadagnano 2 milioni di euro netti, e di Armando Izzo, Simone Verdi e Simone Zaza, che ne percepiscono a loro volta 1,7.

La sua vita privata

Ricardo Rodriguez è sposato con Sara. Della coppia è praticamente l’unica cosa che si sa, in quanto i due cercano di preservare al massimo la propria riservatezza, evitando in particolare i social media.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here