L’Inter a breve dovrebbe ufficializzare la cessione a titolo definitivo di Hakimi al Paris Saint Germain. Una decisione non semplice da parte della società nerazzurra ma necessaria per attutire il debito accumulato nelle ultime due stagioni a causa dell’emergenza coronavirus. La partenza del terzino marocchino dovrebbe garantire circa 70 milioni di euro, una piccola parte dovrebbe essere utilizzata per acquistare il sostituto del nazionale marocchino. Di recente l’amministratore delegato Giuseppe Marotta ha dichiarato che si augura non ci siano altre cessioni pesanti durante il calciomercato estivo. Attualmente però da parte dell’Inter ci sarebbe tutta la volontà di confermare i protagonisti della stagione 2020-2021. Nelle prossime settimane potrebbero rinnovare il contratto Alessandro Bastoni, Nicolò Barella, Marcelo Brozovic e Lautaro Martinez.

Bellerin potrebbe essere il sostituto di Hakimi

A proposito di acquisti, l’Inter ha ufficializzato una decina di giorni fa l’ingaggio di Hakan Calhanoglu a parametro zero. Il nazionale turco è arrivato nella società nerazzurra dopo essere andato in scadenza di contratto con il Milan, firmando un contratto da 5,5 milioni di euro a stagione fino a giugno 2024.  Per quanto riguarda invece la fascia destra, il preferito sembra essere il terzino dell’Arsenal Hector Bellerin, che potrebbe lasciare la società inglese. Secondo le ultime indiscrezioni di mercato potrebbe essere ceduto in prestito con diritto di riscatto di circa 20 milioni di euro. La società nerazzurra però starebbe valutando anche l’acquisto di Alessandro Florenzi, che difficilmente rimarrà alla Roma dopo il prestito della stagione 2020-2021 al Paris Saint Germain.

Il nazionale italiano ha una valutazione di mercato di circa 13 milioni di euro ed interesserebbe anche alla Juventus. Ipotizzando l’arrivo di Bellerin, abbiamo stilato la probabile formazione dell’Inter di Simone Inzaghi. Il tecnico piacentino potrebbe rilanciare anche tre giocatori che con Antonio Conte era oramai diventati delle riserve della squadra nerazzurra.

La probabile formazione dell’Inter 2021-2022

Il tecnico dell’Inter Simone Inzaghi dovrebbe schierare il 3-5-2, lo stesso schema utilizzato anche nella stagione 2020-2021 da Antonio Conte. In porta ed in difesa non dovrebbero esserci novità, Handanovic sarà il titolare, difesa a tre con Skriniar centrale di destra, De Vrij e Bastoni. A centrocampo sulla fascia destra potrebbe giocare Bellerin o Florenzi, qualora uno dei due (o tutti e due) dovessero essere acquistati dalla società nerazzurra. Brozovic dovrebbe giocare davanti alla difesa, Barella e Hakan Calhanoglu le possibili mezzali. Il nazionale turco dovrà cercare di dare qualità al gioco nerazzurro, soprattutto nel verticalizzare verso le punte. Per Barella invece dovrebbero esserci compiti più difensivi anche se il nazionale italiano può essere importante in zona gol con i suoi inserimenti nell’area avversaria. L’alternativa è Vecino, che piace molto a Inzaghi.

Perisic probabile titolare della fascia sinistra

Per quanto riguarda la  fascia sinistra invece Inzaghi potrebbe rivalutare Perisic, che Conte non considerava un titolare inamovibile. Il croato si è infatti alternato con Young e Darmian. L’alternativa di Perisic dovrebbe essere Dimarco, al rientro dal prestito al Hellas Verona, che può però essere schierato anche come difensore centrale dando un’alternativa concreta a Bastoni. Nel settore avanzato confermati Romelu Lukaku e Lautaro Martinez, anche se Inzaghi potrebbe dare diverse occasioni anche ad Alexis Sanchez.

Inter (3-5-2): Handanovic – Skriniar, De Vrij, Bastoni – Bellerin, Barella (Vecino), Brozovic, Hakan Calhanoglu, Perisic (Dimarco) – Lukaku, Lautaro Martinez (Alexis Sanchez). Allenatore Simone Inzaghi

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here