Serie A

Chi è Joakim Mæhle? Età, stipendio, carriera, patrimonio, vita privata

Joakim Mæhle ha terminato da poche ore la sua stagione con la semifinale di Euro 2020. L’eliminazione della sua Danimarca gli consentirà ora di pensare a ricaricare le batterie in vista della prossima stagione, anche se non è ancora chiaro se l’Atalanta deciderà di resistere alle offerte che stanno arrivando dopo la kermesse continentale, in cui è riuscito a farsi notare per le sue continue sgroppate sulla fascia di pertinenza.

Chi è Joakim Mæhle

Joakim Mæhle Pedersen è nato a Frederikshavn, il 20 maggio del 1997. E’ un laterale difensivo il quale si fa notare soprattutto per le incursioni in avanti, spesso concluse con traversoni molto insidiosi, e per il grande dinamismo del suo gioco. Non disdegnando comunque i ripiegamenti rapidi a difesa della propria area di rigore.

La sua carriera

Joakim Mæhle ha debuttato nel calcio professionistico in patria, nelle file dell’Aalborg, facendosi subito notare per le doti tecniche e la personalità. Nell’estate del 2017 è quindi stato acquistato dal Genk, con cui ha disputato il successivo triennio, collezionando numeri importanti, ovvero 105 gare condite da 4 reti.
Nel dicembre del 2020 è stata quindi l’Atalanta a versare 11 milioni di euro più i tradizionali bonus, per portarlo a Bergamo. Dopo l’esordio in Serie A, avvenuto il 6 gennaio del 2021, nella gara vinta 3-0 contro il Parma, ha totalizzato 20 presenze.
Vanta anche 16 presenze e 4 reti nella Nazionale danese, con cui ha preso parte all’ultima edizione dei campionati europei.

Quanto guadagna Joakim Mæhle?

Joakim Mæhle ha firmato un contratto quinquennale con l’Atalanta. Stranamente non è però possibile reperire notizie relative allo stipendio da lui percepito. Presumibilmente non dovrebbe comunque discostarsi dagli standard salariali decisi dalla squadra orobica, che vedono al momento un tetto posto a 1,8 milioni di euro.

La sua vita privata

Joakim Mæhle è fidanzato con Busra Barut. Un legame nato prima che il giocatore arrivasse a Bergamo e che sembra proseguire felicemente.

Related Articles

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button