Serie A

Chi è Alfred Duncan? Età, stipendio, carriera, patrimonio, vita privata

Alfred Duncan è appena tornato alla Fiorentina, dopo il prestito al Cagliari. Non resterà però in Toscana, in quanto i viola sono alla ricerca di una squadra in cui parcheggiarlo, non rientrando nei piani del nuovo tecnico, Italiano.

Chi è Alfred Duncan

Alfred Duncan è nato a Accra, in Ghana, il 10 marzo 1993. Centrocampista dotato di grande forza fisica, ha una buona tecnica di base e un tiro dalla distanza estremamente potente. Che sposa a capacità dinamiche non indifferenti, le quali gli consentono di essere spesso al centro del gioco.

La sua carriera

Alfred Duncan ha iniziato la sua carriera nelle giovanili dell’Inter, con cui ha esordito in Serie A il 26 agosto 2012, nella gara vinta dai nerazzurri a Pescara, con il punteggio di 3-0.
Nel gennaio del 2013 è stato quindi ceduto in prestito al Livorno, ove ha collezionato 51 gare e una rete in un anno e mezzo.
Ancora un prestito nell’estate del 2015, stavolta con la Sampdoria, con la quale il centrocampista ghanese ha totalizzato 26 gare e una rete, prima di passare al Sassuolo.
Con gli emiliani ha giocato quattro anni, mettendo insieme 119 presenze e 7 reti, prima di passare alla Fiorentina nel gennaio del 2020 (17 partite e una rete) e, infine, al Cagliari, in quello successivo, ove è sceso in campo per 19 volte.

Quanto guadagna Alfred Duncan?

Alfred Duncan guadagna 1,3 milioni di euro netti all’anno. Il suo stipendio può essere considerato in linea con la politica salariale adottata dalla Fiorentina, ma rende al contempo complicato trovare una nuova sistemazione in un momento in cui le società di calcio hanno grandi problemi finanziari.

La sua vita privata

Alfred Duncan si è sposato l’8 giugno del 2019 con Rhodaline, la sua storica fidanzata. La cerimonia è avvenuta presso l’hotel La Palm Royal Beach a Labadi, nell’entroterra di Accra. La coppia ha dei figli, evocati dal giocatore in alcune interviste, di cui non si sa però praticamente nulla.

Related Articles

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button