Arturo Calabresi è appena tornato al Bologna. Dove però è solo di passaggio, in quanto la società felsinea sembra orientata a trovargli una nuova società. Non resta quindi che attendere notizie per capire quale maglia indosserà il giocatore romano e, soprattutto, in quale serie.

Chi è Arturo Calabresi

Arturo Calabresi è nato a Roma, il 17 marzo del 1996. Figlio dell’attore Paolo, è un centrale difensivo che con il passare del tempo ha dimostrato di poter giostrare con analogo rendimento sulla fascia destra del campo, grazie ad una buona tecnica. Cui unisce un fisico possente, che non gli impedisce comunque una discreta rapidità di movimento.

La sua carriera

Arturo Calabresi ha iniziato la sua carriera nella Roma, mettendosi in mostra come uno dei migliori prodotti del vivaio giallorosso.
Nell’estate del 2015 è stato spedito in prestito al Livorno, per dargli modo di accumulare esperienza. Nelle stagioni successive ha iniziato un personale giro d’Italia, nel corso del quale ha indossato le maglie di Brescia, Spezia e Foggia.
Nell’estate del 2018 ha quindi risolto il contratto con la società capitolina, accordandosi con il Bologna. Dopo l’esordio in Serie A, avvenuto il 23 settembre proprio contro la Roma, nella gara vinta dai petroniani per 2-0, è sceso in campo 18 volte, mettendo a segno una rete.
Nell’agosto del 2019 è quindi passato all’Amiens, in prestito, giocando 21 gare in Ligue 1, con il corollario di una rete. Tornato al Bologna nell’estate successiva, è stato quindi ceduto, nuovamente in prestito, al Cagliari, ove però non è riuscito a trovare spazio.

Quanto guadagna Arturo Calabresi?

Arturo Calabresi guadagna 0,25 milioni di euro netti all’anno. Uno stipendio estremamente contenuto, tra i più bassi in assoluto all’interno della rosa bolognese.

La sua vita privata

Arturo Calabresi è fidanzato. Lo ha ricordato lui stesso nel corso di una intervista rilasciata qualche tempo fa, anche se della sua compagna non si sa praticamente nulla.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here