Andrea Consigli è pronto per una nuova stagione, l’ennesima, con il Sassuolo. Il portiere milanese è ormai una sorta di istituzione all’interno del club emiliano, una vera e propria chioccia per gli elementi più giovani, oltre a rappresentare ormai da tempo una garanzia in termini di rendimento. Anche quest’anno, quindi, sarà chiamato a difenderne la porta con la continuità di rendimento che è il suo vero e proprio marchio di fabbrica.

Chi è Andrea Consigli

Andrea Consigli è nato a Milano, il 27 gennaio del 1987. Portiere estremamente affidabile tra i pali, ha nella reattività la sua migliore caratteristica. Grazie alla quale si è ormai da tempo specializzato nella veste di pararigori, avendone neutralizzati già 19 nel corso della sua carriera. unico ad avvicinarsi in tal senso all’interista Samir Handanovic.

La sua carriera

Andrea Consigli ha iniziato la sua carriera nelle giovanili dell’Atalanta, evidenziando ben presto doti tali da farne intuire la possibilità di una notevole carriera. Una trafila che si è poi conclusa con l’esordio in Serie A, avvenuto il 1° febbraio del 2009 nella gara disputata e vinta con il punteggio di 1-0 contro il Catania. Prima del debutto, però, Consigli aveva accumulato preziosa esperienza prima alla Sambenedettese e poi al Rimini.
Dopo aver difeso validamente la porta degli orobici per sei stagioni, collezionando 193 presenze, nell’agosto del 2014 è quindi passato al Sassuolo, ove ha trascorso sin qui sette annate, totalizzando 249 gare e rivelandosi un vero e proprio punto fermo del team emiliano.

Quanto guadagna Andrea Consigli?

Andrea Consigli guadagna 1 milione di euro netti a stagione. L’accordo, che rientra negli standard salariali del Sassuolo, è stato sottoscritto nel gennaio del 2018 e prevede la scadenza il 30 giugno del prossimo anno.

La sua vita privata

Andrea Consigli è sposato con Alessandra. Un rapporto, il loro, che è ormai consolidato e reso ancora più solido dalla nascita della figlia Ginevra.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here