Please wait..
Serie A

Chi è Fabio Depaoli? Età, stipendio, carriera, patrimonio, vita privata

Fabio Depaoli è al centro di alcune indiscrezioni di calciomercato, in questi giorni. In particolare si è parlato del Benevento, voce però spentasi nel corso delle ultime ore. Il giocatore ha dal canto suo affermato di voler restare in blucerchiato per giocarsi le sue possibilità con D’Aversa, il nuovo tecnico. La situazione potrebbe comunque cambiare nel corso dei prossimi giorni, considerato l’approssimarsi dell’inizio dei campionati.

Chi è Fabio Depaoli

Fabio Depaoli è nato a Riva del Garda, il 24 aprile del 1997. Difensore laterale, è solito prendere possesso della fascia destra, interpretando il suo ruolo con grande dinamismo. Dotato di una buona tecnica di base, è in grado di appoggiare l’azione della propria squadra e di ripiegare con analogo rendimento.

La sua carriera

Fabio Depaoli è cresciuto nel settore giovanile del Chievo, completando il suo periodo di formazione con l’esordio in Serie A, avvenuto il 12 marzo del 2017, nel corso della gara vinta contro l’Empoli con il punteggio di 4-0. Nel triennio trascorso a Verona ha collezionato 58 gare, con un notevole rendimento, tanto da richiamare l’attenzione della Sampdoria, che ha deciso di portarlo sotto la Lanterna.
Dopo una buona stagione coi doriani è stato quindi ceduto all’Atalanta, in prestito con diritto di riscatto. Un diritto mai esercitato dai bergamaschi, con il ritorno del giocatore a Genova e l’immediata ripartenza verso Benevento, con la stessa formula. Dopo aver giocato 15 gare coi sanniti, è ancora una volta tornato alla base, ove ora aspetta notizie relative al suo futuro.

Quanto guadagna Fabio Depaoli?

Il giocatore doriano guadagna 350mila euro netti all’anno. Il contratto è stato siglato nel luglio del 2019, con validità quinquennale e andrà quindi in scadenza il 30 giugno del 2024.

La sua vita privata

Il difensore doriano è fidanzato con Diletta Piacentini. Si tratta di una studentessa, sorella di Benedetta, nota per le sue partecipazioni a trasmissioni come Ciao Darwin.

Related Articles

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button