Esercizi per le spalle: come effettuarli

Gli esercizi per le spalle sono tra i più difficili da compiere. Essi richiedono costanza e resistenza fisica cui va associata una meticolosità che non tutti riescono a seguire. E’ richiesta inoltre una posizione corretta, con schiena ben dritta e lentezza nello svolgere l’allenamento in modo da ottenere risultati soddisfacenti. Ma bisogna stare molto attenti poichè queste pratiche ginniche, se compiute senza una adeguata preparazione, potranno comportare seri problemi.

La corretta esecuzione dell’allenamento per le spalle

Gli esercizi delle spalle sono caratterizzati dalla presenza e utilizzo dei “manubri”, grazie ai quali eseguiamo le cosiddette “alzate laterali” e “alzate frontali”. Inoltre possiamo avvalerci anche di “attrezzi fitness” specifici che si trovano facilmente in palestra grazie ai quali i risultati non tarderanno ad arrivare. E’ ovvio che questi allenamenti richiedono una postura corretta della schiena. Ma le spalle possono essere sollecitate anche senza attrezzi. Vediamo come.

Esercizi per le spalle senza attrezzi, a casa: i benefici

E’ ovvio che un tale allenamento sportivo senza attrezzi richiede la massima disponibilità al sacrificio e una disciplina corretta nei movimenti da parte dell’ utente. I deltoidi “sviluppati” e in linea con gli altri muscoli, quali ad esempio bicipiti o pettorali, migliorano notevolmente l’estetica dell’individuo. Inoltre le spalle larghe, unite ad una schiena allenata, danno la cosiddetta illusione della “vita da vespa” cui la maggior parte degli sportivi ambiscono. Quindi esistono esercizi da fare comodamente a casa grazie ai quali sviluppare questa specifica parte del nostro corpo.

Quali sono i muscoli delle spalle e i movimenti richiesti

Le spalle sono costituite da tre muscoli principali: la parte anteriore, detta anche “testa anteriore”; la parte laterale, detta “testa laterale” ed infine la parte posteriore, detta “testa posteriore”. I movimenti con cui alleniamo le spalle sono due. Il primo movimento è la cosiddetta” spinta” che caratterizza le flessioni. Il secondo consiste nel “sollevare” qualcosa dal corpo o anche nell’oscillazione delle braccia all’indietro. Queste pratiche e la conseguente direzione sono importanti per stabilire quale parte delle spalle si vuole allenare.

Gli esercizi a corpo libero e la loro esecuzione

Nell’allenamento dei muscoli delle spalle ci sono molti esercizi “a corpo libero” che non hanno bisogno di attrezzature e possono essere eseguiti tra le mura domestiche con rischi limitati. Tra questi ricordiamo il push-up, in cui sarà molto importante l’angolazione con la quale viene svolto. Più si premerà verticalmente con le braccia e più l’esercitazione sarà efficace. Queste pratiche ginniche che fanno parte del push-up, se eseguite correttamente e senza fretta, porteranno benefici anche allo sviluppo delle braccia e del torace. La costanza nell’allenamento e l’abnegazione faranno il resto.

Errori da evitare

Molto spesso gli sportivi cercano di aumentare la massa deltoide ricorrendo alla pratica dei “circuiti”, ossia la ripetizione di più esercizi fatti in rapida successione e aumentando sempre di più il peso da sollevare. Niente di più sbagliato. Infatti per ottenere risultati duraturi senza incorrere in guai seri con un conseguente periodo di stop occorre, a detta degli esperti, concentrarsi su un esercizio specifico con ripetizioni mirate e senza fretta grazie ai quali si raggiungeranno risultati poderosi nell’acquisizione di forza e di crescita. Inoltre si potranno ottenere effetti benefici per tutto il corpo e la piena soddisfazione da parte dell’utente.

 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here