Andrea Pirlo è in procinto di tornare ad allenare su una delle panchine più prestigiose d’ Europa: il Barcellona. L’ esonero di Ronald Koeman tarda ad arrivare per i tanti problemi economici che i Blaugrana sono costretti ad affrontare. Ma il ritorno di Pirlo nel calcio che conta sembra ormai essere questione di ore.

La “fiducia a tempo” sta ormai per scadere

Pirlo è stato contattato dagli emissari del “Barca” e in queste ore i colloqui tra le parti sono diventati ancora più intensi. La sconfitta in Champions, l’ ennesima, del Barcellona in contro il Benfica ha rimesso in discussione il tecnico Olandese che a fine gara si è comunque detto soddisfatto della prestazione della sua squadra. Non la pensa cosi la dirigenza  che sta pensando a Pirlo per un’ avvicendamento sulla panchina che avrebbe del clamoroso.

La buonuscita di Koeman e il blocco della trattativa

Abbiamo detto che l’ esonero del tecnico Olandese non avviene per questioni prettamente economiche. Per questo Pirlo non può essere ufficializzato. Koeman infatti se venisse esonerato avrebbe diritto ad una buonuscita di circa 12 milioni di euro a cui andrebbe aggiunto l’ ingaggio di Pirlo, circa 6 milioni,  che graverebbe ulteriormente sulle esigue finanze del club Spagnolo. Quindi una “spesa” totale  di circa “20 milioni” che al momento sembra insormontabile.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here