La carenza vitamine d è un problema per l’ intera popolazione mondiale. Infatti questo elemento “naturale” ha un ruolo fondamentale per nostra salute ed è interessante capire a cosa serve la vitamina d.

Che cos’ è la vitamina d

La vitamina d è una vitamina liposolubile ed è l’ unico organismo che il nostro corpo produce quando ci esponiamo ai raggi del sole. Ma per oltre il 50% della popolazione mondiale segnaliamo una carenza di vitamina d dovuta alla mancata esposizione alla luce solare.

A cosa serve la vitamina d e le sue proprietà

La vitamina d in natura comporta benefici notevoli per il corpo umano ed è importante se si vuole rimanere in salute. Inoltre questo particolare elemento naturale ha funzioni benefiche sulla persona. Infatti aiuta le ossa a non regredire in modo tale che queste ultime non siano soggette a malattie quali la osteoporosi;  rafforza in maniera notevole il sistema immunitario, evitando che virus o batteri possano “infettare” il nostro organismo; evita che il soggetto possa ammalarsi di cancro, riducendone fortemente il rischio; “assiste” il cuore e favorisce la circolazione del sangue attraverso benefici cardiovascolari che possono essere un forte deterrente per infarti o ischemie.

Dove possiamo trovare in natura la vitamina d

Esistono in natura due forma di vitamina d che sono la vitamina d2 e d3. La vitamina d2 è presente in alimenti vegetali mentre la vitamina d3 in alimenti animali. La vitamina d3 carenza è pericolosa per il corpo umano in quanto è causa di effetti deleteri che andranno via via peggiorando con il corso del tempo. E’ necessaria quindi una alimentazione ricca e soprattutto varia in modo da assicurare all’ organismo vitamine d tanto di origine vegetale quanto di origine animale in eguale misura. Un perfetto equilibrio che si tradurrà in termini pratici in un corpo sano senza particolari problemi di natura vascolare o ossea.

Le altre fonti della vitamina d

Abbiamo detto che la fonte principale della vitamina d è l’ esposizione solare. Ma si possono riscontrare anche altre origini, principalmente alimenti che contengono grandi quantitativi della vitamina che stiamo analizzando. Questi alimenti sono le aringhe, il salmone, il tonno, il pesce spada , le uova, il latte di mucca e i funghi. Dunque ci troviamo in presenza di alimenti prevalentemente di origine animale con giovamenti evidenti per il nostro organismo. Inoltre non esiste frutta o verdura che possa contenere vitamina d e quindi si consiglia vivamente da parte degli esperti  un’ alimentazione quanto più equilibrata possibile in modo che non manchi l’ apporto di questo importantissimo elemento naturale.

Come possiamo scoprire la carenza di vit d

La vit d carenza è uno dei problemi che deve essere affrontato e risolto repentinamente, per evitare guai maggiori. Tale mancanza può essere diagnosticata mediante gli esami del sangue. Le cause sono varie e comprendono la scarsa esposizione al sole, il mancato consumo di pesce grasso oppure il sovrappeso dell’ utente. Gli effetti deleteri legati alla mancanza di vitamina d sono vari, tra i quali ricordiamo affaticamento, dolori muscolari e persino la caduta dei capelli.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here