Serie A

Chi è Christian Gytkjær: carriera e fidanzata del bomber del Monza

Per la storia prima volta in serie A del Monza, i tifosi hanno bene in mente un nome: si tratta di Christian Gytkjær, attaccante danese dei brianzoli. Coi suoi goal nella finale play off col Pisa ha contribuito a mandare in paradiso i biancorossi di Berlusconi e Galliani. Il danese è chiamato a riconfermarsi in serie A, probabilmente affiancato da un attaccante di peso come Petagna, se deciderà di lasciare il Napoli. Scopriamo meglio quindi chi è Gytkjær, che tante gioie ha regalato alla Brianza, spedendo in serie A dopo 110 anni una squadra che sembrava afflitta da una maledizione.

Gli inizi di carriera

Christian è nato a Roskilde, in Danimarca, il 6 maggio del 1990. A 15 anni entra a far parte delle giovanili del Lyngby. Due anni dopo, ad ottobre del 2007, sostenne un provino col Liverpool, che però non portò ad alcun accordo. Col Lyngby diventa il capocannoniere della squadra Under18, guadagnandosi un posto in prima squadra. Firma il contratto da professionista nell’estate del 2008.

Al debutto nel campionato danese segna 3 in 8 partite, ma nel 2010 annuncia che passerà a parametro zero dal Lyngby al Nordsjælland, che gli offre un contratto triennale. L’attaccante decide di restare al Lyngby per terminare la stagione, ma si deve scontrare con l’ira dei tifosi che, disapprovando la scelta, lo bersagliano continuamente. La polemica esplode quando Gytkjær viene fotografato con una maglietta del Nordsjælland, quando ancora giocava nel Lyngby.

Chiuso il capitolo con la squadra che l’aveva visto crescere, esordisce nella Superligaen danese alla vigilia di ferragosto, il 14 agosto 2010. La formazione di Gytkjær è sconfitta per 2-0 sul campo del ben più forte Copenaghen; eppure già a settembre Gytkjær si mette in luce segnando la rete decisiva che permette alla formazione del Nordsjælland di vincere 1 a 0 in casa dell’Odense.

Al termine della stagione 2010-2011  Christian Gytkjær mette in bacheca la Coppa di Danimarca. Nel 2012 a gennaio passa in prestito AB, nella serie B danese. Rientra al Nordsjælland ma poco dopo passa in prestito ai norvegesi del Sandnes Ulf. Nel 2013 passa all’Haugesund, dopo gioca 61 volte, segnando 27 goal.

Christian Gytkjær, dalla Germinia fino all’Italia

La grande occasione arriva nel 2016 quando si trasferisce al Rosenborg, la maggiore squadra norvegese, che colleziona scudetti come caramelle e gioca stabilmente in Champions League. Si mette in luce, arrivando a sfiorare il premio come miglior giocatore del campionato. Nel 2017 va in Germania, dove gioca nella serie B tedesca in forza al Monaco 1860. Coi bavaresi mette insieme 15 presenze e 2 gol. Quindi nell’estate del 2017 altro cambio, questa volta in Polonia, al Lech Poznań. Nella massima serie polacca sigla 65 reti in tre stagioni e diventa capocannoniere nel 2019-2020 con 24 gol segnati. Nel 2021 approda al Monza di Berlusconi e Galliani divenendo da subito beniamino dei tifosi e trascinando la squadra fino alle finali play-off.

Se nella prima stagione la squadra biancorossa fa flop, nella seconda invece, Gytkjær dopo aver segnato con regolarità in campionato e nei play off, in finale contro il Pisa, segna una rete all’andata e fa doppietta nel ritorno contribuendo alla storica promozione in serie A. I tifosi del Monza ammirano anche la bellissima lady Gytkjær, Tonye Dyb. La bionda norvegese è l’unica donna a bordo di un peschereccio di 40 uomini e al comando c’è suo padre.

 

Related Articles

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button