Christophe Galtier è un allenatore francese che allena la squadra del Paris Saint Germain, in Francia. Il proprietario del club francese, lo sceicco Nasser Al Khelaifi, ha preferito investire in questo allenatore perchè, dopo i tanti campioni acquistati, vuole risultati “sul campo”, soprattutto in ambito europeo. Non è un segreto, infatti, che Al Khelaifi vuole vincere la Champions League, il trofeo di maggior prestigio e gloria del vecchio continente. Dopo la delusione provocata dall’ uscita clamorosa del Paris Saint Germain contro il Real Madrid al Bernabeu nella precedente edizione della Champions League, la dirigenza ha deciso di imporre una sorta di rigore all’ interno dello spogliatoio, anche attuando un’ epurazione nei confronti dei giocatori che non fossero stati d’ accordo. Per realizzare questo progetto, è stato scelto un vero e proprio “sergente di ferro” come Christophe Galtier il quale, forte dell’ appoggio incondizionato della società, ha dettato, sin da subito, regole comportamentali a cui tutti si sono dovuti attenere, senza fiatare. Questo ha ridato una sorta di serietà e professionalità a tutto l’ ambiente, finalmente unito per perseguire risultati comuni e non trofei individuali.

Christophe Galtier, chi è

Christophe Galtier nasce a Marsiglia, il 23 agosto 1966. L’ allenatore è riconoscito nell’ ambiente come un uomo che s’ impone all’ interno dello spogliatoio grazie al suo carattere autoritario e alle sue idee tattiche che riescono a portare facilmente la squadra in rete. Dal 2009 al 2017 ha allenato il Saint Etienne, squadra di media classifica, arrivando ad ottenere risultati prestigiosi. Conquista , infatti, la Coppa di Francia nel 2013, dando vita a feste e celebrazioni che riempiono di orgoglio il tecnico, celebrato come un vero e proprio eroe dai supporters. Dal 2017 al 2021 è stato allenatore del Lilla, squadra con la quale è riuscito a vincere il campionato nel 2021. Un risultato assolutamente straordinario, in quanto Galtier è riuscito a battere un avversario titolato e forte come il Paris Saint Germain, suscitando l’ ammirazione e anche l’ interesse di Al Khelaifi.

La chiamata del Paris Saint Germain

Con il Lilla, Galtier ottiene risultati eccezionali e la dirigenza parigina già voleva ingaggiarlo al termine del 2021, ma la clausola di rescissione, circa 20 milioni di euro, fu giudicata troppo alta. Dopo la delusione del Bernabeu, lo sceicco non ha voluto badare a spese e ha voluto rieducare uno spogliatoio ormai allo sbando. Galtier ha accettato con entusiasmo la “chiamata” da parte del Paris Saint Germain, con un ingaggio che si aggira intorno ai 15 milioni di euro. Il tecnico si è subito messo all’ opera, conscio che questa esperienza a Parigi può essere il suo definitivo riconoscimento come allenatore di caratura internazionale. Le sue origini marsigliesi, invise alla maggior parte della tifoseria, sono state agevolmente superate grazie alle dichiarazioni di amore e di massimo impegno da parte del tecnico.

Il suo modulo

Galtier ha due moduli di riferimento per far giocare le sue squadre , che sono il 4-4-2 o il 4-2-3-1. Quest’ ultimo fa parte di una sorta di “variante” del suo credo tattico, in quanto, in questo modo, l’ allenatore è in grado di sfruttare, nel migliore dei modi, le caratteristiche dei tanti campioni in squadra. Galtier vuole verticalizzazioni continue che consentano agli attaccanti di lanciarsi negli spazi lasciati dalle squadre avversarie, con un pressing a tutto campo che impedisca ai rivali di ragionare.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here