Le grandi emozioni del calcio arrivano direttamente dal rettangolo verde, ma anche lontano da campo di gioco i tifosi riescono ad entusiasmarsi quando si sente parlare di alcune dinamiche interne alle loro squadre del cuore. Inutile negarlo: il calciomercato racchiude le speranze più nascoste di tutti gli appassionati di pallone. L’auspicio di vedere un campione indossare la maglia per cui si tiene si rinnova ogni volta che vengono aperte le trattative, in inverno e in estate. Quest’anno sono stati diversi i nomi interessanti che hanno finito col rimpolpare le rose della Serie A e non è difficile indicarne alcuni come dei veri e propri colpi di mercato.

Il giocatore che più di tutti sta facendo stropicciare gli occhi ai calciofili è Khvicha Kvaratskhelia, talento georgiano scoperto dal Napoli diversi mesi fa e giunto all’ombra del Vesuvio per sostituire Lorenzo Insigne. L’attaccante ha già messo a segno molte reti importanti, tra le quali quella che ha deciso la trasferta contro la Lazio alla quinta giornata. Solo 10 i milioni corrisposti dalla Dinamo Batumi. La nuova stella partenopea ha tutte le carte in regola per diventare il principale crack di questo campionato.

Un’altra delle operazioni che ha fatto più rumore è stata quella che ha portato Angel Di Maria alla Juventus. L’argentino, ex Real Madrid, si era appena svincolato dal Paris Saint-Germain e voleva un’altra grande piazza per disputare ad alti livelli gli ultimi anni della sua carriera. Il “Fideo” è già andato a segno nella prima giornata di campionato contro il Sassuolo e dopo essersi fermato brevemente per un piccolo infortunio promette scintille. I bianconeri sono riusciti a prendere gratis anche il redivivo Pogba, ma a causa degli acciacchi fisici il centrocampista sarà disponibile solo in autunno inoltrato.

A sua volta, la Juve aveva lasciato andare a zero Paulo Dybala, che sembrava vicinissimo all’Inter. A sorpresa la “Joya” ha ridimensionato le proprie ambizioni e ha scelto di accettare la corte della Roma rinunciando così a giocare la Champions League, almeno per quest’anno. Un colpo nel quale in pochi avrebbero creduto, ma da quando c’è Tiago Pinto a gestire il mercato giallorosso, complice l’appoggio dei Friedkin, dalle parti di Trigoria è diventato più facile intavolare trattative con profili particolarmente interessanti. D’altro canto, l’arrivo di Mourinho in panchina rappresentava già un esempio lampante in tal senso.

Barak ha segnato molti gol a Verona e nella Fiorentina può trovare la sua definitiva consacrazione. Se si parla di attaccanti puri, però, allora bisogna citare Romelu Lukaku, Andrea Belotti e Arkadiusz Milik. Il primo è tornato all’Inter in prestito dopo un solo anno di assenza e il suo nome è già tra i favoriti nelle quote sul prossimo capocannoniere della Serie A. L’ex Palermo è stato ingaggiato invece dalla Roma, sempre a zero, mentre il polacco è arrivato alla Juventus dal Marsiglia con la formula del prestito oneroso e con diritto di riscatto a 7 milioni. Considerando che nelle ultime ore del mercato estivo si vociferava addirittura di un accostamento di Cristiano Ronaldo al Napoli, appare evidente che la Serie A sta facendo di tutto per diventare sempre più competitiva.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here