Justine Kluivert è l’ attaccante olandese del Valencia che si sta ritagliando uno spazio importante in squadra. Gattuso lo sta schierando come titolare da diverse partite, in quanto il ragazzo sta mostrando una grande professionalità e applicazione nel comprendere, quanto prima, i dettami tattici del suo allenatore. Kluivert ha una grande voglia di imparare, mettendosi al servizio dei compagni di reparto. Edison Cavani è per il ragazzo un grande maestro e molto spesso i due rimangono ad allenarsi nonostante sia finita la seduta di allenamento, proprio perchè l’ olandese sa che Cavani può insegnargli molti segreti per essere un attaccante di razza. Ricordiamo che Kluivert è in prestito dalla Roma, ma il Valencia sta già avviando una trattativa affinchè il giovane possa rimanere, ancora per qualche anno, a calcare i campi della Liga spagnola.

Justine Kluivert, biografia

Kluivert è nato a Zaandam , il 5 maggio 1999. Di ruolo attaccante, ha molte delle caratteristiche del padre Patrick, rinomato per il suo formidabile fiuto del gol, oggi dirigente sportivo. In famiglia, oltre a Justine, possiamo trovare anche altri giovani calciatori che hanno intrapreso una luminosa carriera professionale: Quincy, terzino dalla poderosa progressione e Ruben, roccioso difensore centrale.

La carriera

Justine Kluivert è cresciuto nelle giovanili dell’ Ajax, dove ha mostrato sin da subito un attitudine spiccata per il gol. Giocatore funambolico dal piede molto educato, Kluivert ha sottoscritto il suo primo contratto da professionista con i “lancieri” all’ età di 17 anni, in quanto la società olandese ha da sempre creduto nelle qualità del giovane. Nonostante la giovane età, Kluivert si fa notare per i gol che riesce a mettere a segno nel campionato olandese e nel 2018 viene acquistato dalla Roma per una cifra pari a 17 milioni di euro. La sua prima esperienza con il club capitolino non è molto esaltante e conclude la stagione con appena 2 gol in 35 presenze. La Roma decide di darlo in prestito prima al Lipsia, in cui il giocatore segna 4 gol in totale, e poi al Nizza. Di ritorno alla base, la dirigenza giallorossa raggiunge un accordo con il Valencia che prevede il prestito con diritto di riscatto a 15 milioni per l’ attaccante. E’ una grande occasione che il calciatore non vuole farsi sfuggire e infatti Gattuso, l’ allenatore del Valencia, cerca di schierarlo con Cavani per fargli raggiungere quella maturità che possa farlo esplodere in maniera definitiva.

Caratteristiche tecniche

Il ragazzo ama giocare da esterno in un attacco a tre, in quanto in questo modo può esaltarsi nell’ uno contro uno. Kluivert, infatti, è molto veloce e riesce a liberarsi del difensore di turno grazie a finte e controfinte ubriacanti con cui disorienta gli avversari. Dotato di buona tecnica, sa usare indifferentemente sia il piede destro che il sinistro. Ama accentrarsi partendo da dietro, in modo da poter liberare il suo tiro, di solito molto potente e preciso. Nel 2018, Kluivert si è classificato terzo nel Trofeo Kopa, ideato da France Football, con il quale viene premiato il miglior calciatore under 21 di quell’ anno. Kluivert, nel 2018, si è classificato terzo, battuto solo da Kylian Mbappè, primo, e Christian Pulisic, classificatosi secondo.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here